rotate-mobile
Attualità Carinaro

Terra dei Fuochi: vertice con sindaci, comitati e chiesa. "Servono rinforzi, ristori e bonifiche"

Creato un gruppo di lavoro ristretto per stilare il documento da inviare a tutte le istituzioni

Giovedì sera si è tenuto presso il Comune di Giugliano una riunione tra i sindaci dell'hinterland a nord di Napoli e dell’agro aversano, i rappresentanti dei comitati ambientalisti e i parroci per continuare a definire una strategia comune sul tema della "Terra dei fuochi", dei roghi tossici e più in generale di tutte le emergenze che viviamo sul fronte ambientale.

Dopo un'ampia discussione sui problemi e sulle soluzioni, è stato formato un gruppo di lavoro ristretto che comprende il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi, il sindaco di Caivano Enzo Falco ed il sindaco di Carinaro Nicola Affinito, un rappresentante del comitato Kosmos ed un rappresentante della Chiesa col compito di stilare un documento da inviare a tutte le istituzioni sovracomunali: al Governo, al Parlamento, alla Regione e al perfetto Romano che guida la cabina di regia sulla "Terra dei fuochi" in Campania.

“Sarà una richiesta di interventi massicci e decisi in termini di uomini e mezzi da mettere a disposizione del nostro territorio, bonifiche e una serie di ristori, anche in termini di abbattimento delle imposte, con l'obiettivo di fronteggiare con serietà l'emergenza ambientale che viviamo da ormai troppo tempo” si legge in una nota. “Non è più tempo delle passerelle e delle chiacchiere. Pretendiamo un intervento dello Stato che ha il dovere di rimarcare una presenza concreta con serietà e decisione. Non siamo più disposti a discutere perché il tema è stato sviscerato sotto ogni punto di vista. Pretendiamo risposte immediate per la nostra terra e per la nostra gente. Una battaglia che ci vede uniti e di fronte alla quale non atterremo di un millimetro. Con idee chiare e determinazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terra dei Fuochi: vertice con sindaci, comitati e chiesa. "Servono rinforzi, ristori e bonifiche"

CasertaNews è in caricamento