rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Attualità

Il colonnello-giornalista alla guida dell'Arma: "Carabiniere dopo le stragi di mafia"

Manuel Scarso si insedia al vertice del comando provinciale di Caserta. Sasso Iovine guiderà Aversa, Galiotta al Nucleo Investigativo

Un giornalista diventato carabiniere dopo le stragi di mafia in Sicilia. Questo il profilo del nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Caserta Manuel Scarso, insediatosi al vertice del comando di via Laviano lo scorso 15 settembre, che ha incontrato gli organi d'informazione.

Le priorità del nuovo comandante: "Far capire ai giovani disvalore criminalità"

"La macchina è la stessa - ha esordito il nuovo comandante - quella che ha messo a segno operazioni di servizio nella lotta alla criminalità che sono state efficaci e determinanti". Poi il colonnello Scarso ha declinato le priorità che caratterizzeranno il suo operato e che si sintetizzano in tre linee di azione principali. Al primo posto non può che esserci la lotta alla criminalità organizzata "con particolare attenzione a quelle che sono le infiltrazioni nei tessuti sani della società - ha spiegato - Senza tralasciare i reati della criminalità predatoria che abbassano il livello di sicurezza percepita e che sono di particolare sensibilità per i cittadini". 

Sul tema della prevenzione Scarso assicura: "incentiveremo la presenza di pattuglie dei carabinieri sul territorio - ha proseguito il colonnello Scarso - Abbiamo 62 stazioni sul territorio provinciale che devono essere la casa dei cittadini. Sono il punto d'incontro tra lo Stato ed i cittadini". Terzo punto, infine, la cultura della legalità: "Se non puntiamo ai ragazzi per far capire quello che è il disvalore della criminalità cresceremo generazioni di futuri criminali. Dobbiamo impegnarci invece a crescere generazioni che devono capire il disvalore della criminalità e cosa comporta il percorso dell'illegalità", ha chiarito.

"Io giornalista diventato carabiniere dopo le stragi"

Un incontro, quello con gli organi d'informazione, molto sentito dal colonnello Scarso: "Sono anche io un giornalista, sono uno di voi", ha detto. Nato a Modica, in provincia di Ragusa, figlio di carabiniere, Scarso ha lavorato per il Giornale di Sicilia. Poi "ho deciso di diventare carabiniere dopo le stragi di mafia", ha raccontato.

Il nuovo comandante dei carabinieri Manuel Scarso si presenta

Il curriculum del nuovo comandante

Così, nel 1993, intraprende la carriera militare frequentando i corsi dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. Quarantanove anni, sposato con due figli, è laureato in Giurisprudenza, in Scienze Politiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna. Nei gradi di Tenente e Capitano, ha ricoperto gli incarichi di Comandante di Plotone presso il III Battaglione della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, di Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Massafra e di Comandante delle Compagnie Carabinieri di Santo Stefano di Camastra e di Messina-Sud. Da Ufficiale Superiore, nei gradi di Maggiore e Tenente Colonnello, è stato Aiutante di Campo del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Addetto alla 1^ Sezione della Sala Operativa dell’Ufficio Operazioni, Addetto e Capo della 2^ Sezione dell’Ufficio Operazioni, Capo della 1^ e 3^ Sezione dell’Ufficio Cerimoniale, Capo Ufficio Editoria e Direttore Responsabile della Rivista “Il Carabiniere” del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in Roma. Dal 12 settembre 2019, con il grado di Colonnello, è statp Capo Ufficio Stampa del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e portavoce del Comandante Generale. Il 15 settembre scorso ha assunto il Comando Provinciale Carabinieri di Caserta.

I nuovi arrivi ad Aversa e al Nucleo Investigativo

Nel corso dell'incontro sono stati presentati anche il nuovo comandante del Gruppo Territoriale di Aversa, il tenente colonnello Pasquale Sasso Iovene, ed nuovo comandante del Nucleo Investigativo del Provinciale di Caserta, il maggiore Gianluca Galiotta. Con loro anche il tenente colonnello Salvatore Sferlazza comandante del Nucleo Operativo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il colonnello-giornalista alla guida dell'Arma: "Carabiniere dopo le stragi di mafia"

CasertaNews è in caricamento