La differenziata funziona nei piccoli comuni, flop nei grandi centri. Ecco la 'Top 20'

Tra i 'big' spicca solo Marcianise, la parte del leone la fanno i centri minori di Terra di lavoro

È la piccola comunità di Castello del Matese a detenere, per la provincia di Caserta, lo scettro di Comune più ‘riciclone’, attestandosi all’83,32%. È il dato che emerge dal documento pubblicato sul Burc della Regione Campania e che mette insieme i “Dati della produzione e della percentuale di Raccolta Differenziata e tasso di riciclaggio dei Rifiuti Urbani” per il 2018 nelle varie province campane.

Proprio a livello provinciale arrivano notizie non confortati per Caserta: rispetto al già non entusiasmante dato regionale di raccolta differenziata, fermo al 52%, Terra di lavoro fa anche peggio fermandosi al 51,97%. Meglio di noi fanno infatti Benevento, la più virtuosa col 70,74%, seguita da Avellino (63,66%), Salerno (61,90%). Peggio fa solo Napoli col 47,82%.

dati province-2

Andando a vedere i dati dai grandi comuni della provincia, il capoluogo Caserta si ferma al 48,58% di differenziata, non fa meglio Aversa (46,22%), mentre Santa Maria Capua Vetere supera di pochi decimali il 50%. Spicca invece il dato di Marcianise, che può vantare il 79,73% di differenziata, mentre dall’altro lato della classifica Maddaloni versa in gravi difficoltà con solo il 31,20% di rifiuti sottoposti a differenziata.

Dal litorale casertano buoni i numeri di Cellole (58,03%) e Sessa Aurunca (53,71%), molto meno quelli di Mondragone (43,91%) e Castel Volturno (32,09%). Dall’agro aversano risultati in chiaroscuro: ottimi o comunque positivi i numeri di Parete (77,46%), San Cipriano (72,16%) e Casal di Principe (54,61%), molto meno quelli di Casapesenna (41, 86%), Gricignano di Aversa (31,40%) e Orta di Atella (33,13%).

Altra statistica interessante riguarda la produzione giornaliera di rifiuti: ogni abitante della provincia di Caserta, dai bambini agli anziani, produce ogni anno 448 chili di rifiuti, oltre un chilo al giorno. Un dato migliore rispetto alla media del Nord e Centro Italia, con la grande differenza che nel settentrione la raccolta differenziata tocca il 66%. 

Questa la classifica dei 20 comuni più ‘ricicloni’: 

Castello del Matese 83,82%

Marcianise 79,73%

Santa Maria a Vico 77,94%

Parete 77, 46%

Galluccio 77,42%

Conca della Campania 76,47%

Cervino 75,90%

Rocchetta e Croce 75,08%

Trentola Ducenta 74,17%

Arienzo 73,91%

Capodrise 72,84%

Mignano Monte Lungo 72,34%

San Cipriano d’Aversa 72,16%

Liberi 71,89%

Roccamonfina 71,60%

Recale 70,96%

Santa Maria la Fossa 70,87%

Rocca d’Evandro 70,67%

Presenzano 69,96%

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vairano Patenora 69,71%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Il contagio dilaga nel casertano: oltre mille positivi in 24 ore. E c'è un altro morto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento