rotate-mobile
Attualità

Loculi pericolanti, acqua e luce mancanti: così il cimitero resta abbandonato | FOTO

La manutenzione è ferma dopo la scadenza dell’appalto. Problemi anche per gli ascensori

Quando si varca il cancello d’ingresso del cimitero di Caserta l’umore cambia di getto. Non solo perché la nostra presenza sta a ricordare il dolore per la perdita di una persona cara, a cui vogliamo dedicare qualche minuto del nostro tempo, oltre che una preghiera ed un fiore. Ma perché quando si entra nel luogo che dovrebbe essere la “casa dei defunti” ci si rende conto che qualcosa (anzi più di qualcosa) non va come dovrebbe.

Cimitero Caserta ottobre 2021

,

Erba incolta quasi ovunque e gli strati di guaina abbandonati nelle intercapedini delle cappelle private sono diventati ormai la normalità per i nostri occhi. Poi passano i minuti e ci si accorge che i problemi aumentano, invece di diminuire. Nel capellone vecchio l’acqua non c’è: raccontano che manchi da agosto e non è stato mai riparato il guasto. Trovare un ascensore funzionante è come cercare un ago in un pagliaio; le lampade votive non funzionano da un paio di settimane: pare che sia saltato l’impianto dopo il violento temporale di metà settembre. Ma da allora nulla è cambiato. Passeggiando lungo i viali si vedono anche loculi pericolanti, “messi in sicurezza” (si fa per dire…) con una trave in legno. La manutenzione, qui, sembra essere una chimera. L’appalto è scaduto e non è stato rinnovato. Eppur si muore ed il dolore aumenta. Non solo per le dolorose perdite dei familiari ma anche guardando il luogo che dovrebbe accogliere le loro spoglie per la vita eterna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loculi pericolanti, acqua e luce mancanti: così il cimitero resta abbandonato | FOTO

CasertaNews è in caricamento