Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Impianto crematorio a Caserta, il sindaco ci riprova. Affidamento a privati per 30 anni

Approvata in giunta la proposta della Italgeco. Chi vincerà la gara gestirà anche lampade votive, servizi necroforici e la vendita di oltre mille nuovi manufatti cimiteriali

Carlo Marino ci riprova e dà il nuovo via libera al progetto per un impianto crematorio a Caserta. La giunta comunale guidata dal sindaco Pd ha approvato, lo scorso 28 luglio, la nuova delibera per dare l’ok al project financing presentato dalla Italgeco scarl.

In realtà, il piano di investimento era stato già approvato nel 2019 ma, stando a quanto si legge nella delibera, è stato necessario aggiornarlo visto che “in sede di predisposizione della successiva istruttoria finalizzata all’indizione della relativa procedura di gara è emersa, a seguito di nuova analisi del piano economico finanziario del progetto, una sottostima relativa agli introiti derivanti dall’erogazione di servizi di Polizia Mortuaria” come evidenziato dal dirigente Franco Biondi.

Per questo motivo è stato chiesto un chiarimento alla società che è arrivato il 6 luglio scorso. Da qui il nuovo via libera della giunta che ha accolto l’idea di affidare una concessione per 30 anni alla società che si aggiudicherà la gara. Il progetto prevede la gestione delle lampade votive, la gestione dei servizi necroforici, la realizzazione e gestione dell’impianto di cremazione, oltre alla realizzazione di 1120 manufatti cimiteriali con un investimento di 6,7 milioni di euro.

Il concessionario provvederà alla erogazione del servizio di cremazione. Si è stimato che l’impianto inizi a funzionare dal 18esimo mese dalla firma della concessione con 514 cremazioni di salme che si ipotizza si incrementino di 40 cremazioni annue. Al concessionario spetteranno anche i proventi derivanti dalla locazione di 3 chioschi per la vendita fiori ad una tariffa annua di 3.000 euro ognuno (al netto IVA) e dalla cessione di 43 campi di inumazione per altri culti ad una tariffa di 1.000 euro (al netto IVA).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto crematorio a Caserta, il sindaco ci riprova. Affidamento a privati per 30 anni

CasertaNews è in caricamento