Marino va in controtendenza e lascia aperto il cimitero l'1 e 2 novembre

Nonostante l'Unità di Crisi abbia raccomandato di chiuderli per il ponte di Ognissanti il primo cittadino (che è anche presidente Anci Campania) decide di lasciare aperto il camposanto

Il sindaco di Caserta, Carlo Marino, lascia aperto il cimitero l'1 e 2 novembre e va in netta controtendenza rispetto a quanto deciso dagli altri sindaci di Terra di Lavoro. Nonostante l'Unità di Crisi regionale abbia raccomandato, di concerto con l'Anci Campania (di cui Marino è presidente) di chiudere i cimiteri per il ponte di Ognissanti il primo cittadino del Capoluogo ha deciso di lasciare aperto il camposanto. Insomma una decisione alquanto 'singolare' questa adottata dal sindaco Marino, che evidentemente è convinto di garantire il rispetto delle norme di distanziamento tra i cittadini all'interno del cimitero. 

Il piano traffico per il cimitero nel ponte di Ognissanti

"Il Centro operativo comunale, nel corso della sua ultima riunione, ha definito una precisa organizzazione degli accessi al cimitero: saranno ben delimitate le corsie di ingresso e di uscita, l’accesso sarà consentito previa misurazione della temperatura corporea e sanificazione delle mani con gel disinfettante; le attività saranno svolte con l’ausilio della Croce Rossa Italiana e del nucleo comunale di Protezione civile. Saranno svolti rigidi controlli sull’utilizzo della mascherina protettiva e sul rispetto del distanziamento, negli spazi aperti e chiusi. L’orario di accesso è dalle ore 8 alle ore 16 (il primo novembre) e dalle ore 8 alle ore 17 (il 2 novembre)", si legge in una nota del Comune di Caserta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento