rotate-mobile
Attualità Macerata Campania

Terreno espropriato per l'ampliamento del cimitero: proprietario sgomberato dopo 9 anni

Ordinanza del dirigente dell'ufficio tecnico per permettere l'ampliamento del cimitero

Un cittadino 47enne di Macerata Campania è stato destinatario di un'ordinanza di sgombero emessa dall'Ufficio Tecnico del Comune di Macerata Campania. Questa misura richiede di abbandonare l'immobile di sua proprietà situato in via Garibaldi. La decisione di ordinare lo sgombero è stata presa in seguito a una nota presentata dall'avvocato Luca Tozzi, che agisce per conto della "Macerata Campania Service." Questa nota è stata registrata presso l'Ente il 18 maggio dell'anno corrente. Dalla nota emergono evidenze di attività produttive e commerciali che si sono sviluppate all'interno dell'area che era originariamente destinata all'ampliamento del cimitero comunale.

Inizialmente, il terreno in questione era di proprietà del 45enne. Tuttavia, secondo quanto emerso dagli esperti del comune, la procedura di esproprio è stata conclusa nel 2014. Di conseguenza, ora è necessario riportare l'immobile alla sua finalità pubblica originaria, ovvero l'ampliamento del cimitero.

L'ordinanza di sgombero è stata sottoscritta dall'Ingegnere Tommaso Costanzo, Capo dell'Area Tecnica del Comune di Macerata Campania. Secondo quanto stabilito dall'ordinanza, il 45enne deve procedere allo sgombero entro 30 giorni dalla data di notifica dell'ordinanza. Nel caso in cui egli non ottemperi autonomamente a questa disposizione, sarà eseguito uno sgombero forzato con l'ausilio delle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreno espropriato per l'ampliamento del cimitero: proprietario sgomberato dopo 9 anni

CasertaNews è in caricamento