"Chiudono i mercati ma nei negozi cinesi si vende di tutto"

La denuncia del presidente Anva Sebastiano Bernardo: "Alla scadenza della zona rossa vogliamo garanzie su riapertura"

Sebastiano Bernardo

Mercati chiusi e negozi di cineserie aperti, con la vendita anche di "abbigliamento per adulti e calzature senza nessun controllo". E' la denuncia che arriva dal segretario provinciale e presidente regionale dell'Anva Confesercenti Sebastiano Bernardo costretto a fare nuovamente i conti con la serrata delle fiere per la nuova ondata Covid che sta investendo gran parte dei Comuni del Casertano. 

"Siamo ritornati sei mesi indietro. Ancora una volta i mercati restano chiusi - è l'allarme lanciato da Bernardo - Abbiamo ottenuto l'apertura degli alimentari nei mercati, ma molti colleghi si lamentano lo stesso, la gente è poca, i mercati sono vuoti, perché come si sa il mercato funziona quando è completo di tutte le merceologie perché una è attrazione dell'altra". 

Anva Confesercenti già è al lavoro per far sì che alla scadenza della "zona rossa", disposta dal Ministero della Salute per la Campania, sia garantita "l'apertura di tutti i mercati. Non vogliamo un'altra volta combattere con sindaci e commissari che chiudono i mercati facendo di testa loro andando contro i dpcm e le ordinanze regionali. Su questo chiediamo garanzie dalle istituzioni. Anche perché non sappiamo ancora nulla di sicuro sui ristori per la nostra categoria. Per quanto riguarda tasse e tributi, a mio avviso non dovrebbero essere sospesi ma bensì aboliti, perché non lavorando non si produce reddito e quindi non siamo tenuti a pagare su quello che non abbiamo prodotto. Per concludere chiedo a tutti i colleghi ambulanti di essere uniti specialmente in questi momenti, perché uniti siamo una forza e possiamo ottenere i nostri diritti, specialmente quello del lavoro", conclude Bernardo.

Intanto a Cesa il sindaco Enzo Guida conferma il regolare svolgimento del mercato rionale del mercoledì, limitatamente alle attività consentite: "commercio al dettaglio di alimentari e bevande, calzature per bambini e neonati, vendita al dettaglio di biancheria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento