rotate-mobile
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Dopo 32 anni si ferma il caseificio: "Dobbiamo riflettere un po'"

I lavori per la conduttura del gas fermano la buona cremeria di nonna Vincenza

Chiusura sine die. La buona cremeria di Nonna Vincenza della famiglia Lanna a Santa Maria Capua Vetere dopo 32 anni chiude i battenti e non si sa quando riaprirà.

A renderlo noto è l'associazione Ciò che vedo in Città Smcv a cui uno dei titolari, Antimo Lanna, è iscritto. Da quanto si apprende la goccia che avrebbe fatto tracimare il vaso, spingendo i titolari alla serrata, sarebbero i lavori per la conduttura del gas di via del Lavoro. Una ristrutturazione necessaria che ha portato a sospendere l'attività che si ferma dopo aver dovuto subire gli effetti della pandemia, prima, e degli aumenti dei costi per via della guerra in Ucraina, poi. Troppo per mantenere viva un'impresa commerciale.

"Ci fermiamo un po'. Abbiamo bisogno di riflettere", aveva annunciato nei giorni scorsi Lanna. Un annuncio che aveva provocato attestati di affetto da parte dei clienti che sperano di poter riabbracciare presto lo storico esercizio commerciale. "Tornate più forti di prima. Meritate il meglio", commenta un utente sui social. "Dovete rialzare quella serranda, anche se difficile, dovete avere un po' di fiducia. Siete delle belle persone, vi auguro tutto il bene che meritate", aggiunge un'altra persona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 32 anni si ferma il caseificio: "Dobbiamo riflettere un po'"

CasertaNews è in caricamento