rotate-mobile
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Con "Chiese aperte" l'Archeoclub fa 'riscoprire' i tesori nascosti

L'evento alla chiesa di Sant'Agostino per ammirare la pala recentemente restaurata

Domenica 8 maggio si è svolto l'evento "Chiese aperte", organizzato dall'Archeoclub d'Italia di Santa Maria Capua Vetere. Il luogo di culto deputato ad ospitare la manifestazione è stata la chiesa di Sant'Agostino in via del Lavoro. La scelta è ricaduta su questo edificio ecclesiastico poiché recentemente l'antica pala d'altare raffigurante il Santo è stata oggetto di un intervento di restauro.

Il capolavoro raffigurante il Santo, risalente alla seconda metà del Settecento, è ritornato agli antichi splendori grazie all'impegno profuso dalla sede sammaritana ma soprattutto alla professionalità e alle sapienti mani di Gianfranco Zarrillo. Nell'occasione il maestro ha illustrato l'opera a tutti gli interventi al fine di far riscoprire un tesoro nascosto della nostra terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con "Chiese aperte" l'Archeoclub fa 'riscoprire' i tesori nascosti

CasertaNews è in caricamento