rotate-mobile
Attualità

Festa della Repubblica: 16 casertani insigniti delle onorificenze

Nell'ambito della cerimonia che prenderà il via presso il Monumento ai Caduti

Ultimi preparativi per la Festa della Repubblica di domani, 2 giugno. La cerimonia, come annunciato dalla Prefettura di Caserta, prenderà il via alle ore 9:45 presso il Monumento ai Caduti della città di Caserta. Qui si svolgerà la cerimonia organizzata dalla Prefettura di Caserta con la Brigata “Garibaldi” per celebrare il 78° Anniversario della “Festa della Repubblica”.

All’evento saranno presenti le Autorità civili, militari e religiose, i Sindaci e Commissari dei Comuni della provincia e una rappresentanza di studenti del Liceo “Giannone” di Caserta, con il consueto “bandierone” tricolore, dei Licei “Manzoni” e “Diaz”, dell’Istituto Professionale “Mattei” e dell’Istituto Commerciale “Terra di Lavoro” di Caserta, del Liceo Scientifico “Pizzi” di Capua, del Liceo Statale “Quercia” di Marcianise e del Liceo Statale “Segre” di San Cipriano d’Aversa.

Dopo lo schieramento della Compagnia d’Onore Interforze - composta da unità dell’Esercito, dell’Aeronautica Militare, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa e della Protezione Civile - della Fanfara dell’8° Reggimento Bersaglieri e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, si procederà all’alzabandiera sulle note dell’Inno d’Italia e alla deposizione di due corone di alloro in memoria dei caduti da parte del Prefetto e del Sindaco di Caserta.

Successivamente, il Prefetto Castaldo, dopo aver dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, consegnerà la medaglia d’oro al Sergente Maggiore Capo dell’Esercito Italiano Luca Patrizio, riconosciuto “vittima del terrorismo” per un attentato subito a Nassiriya, e le onorificenze al “Merito della Repubblica Italiana” conferite dal Presidente della Repubblica a cittadini della provincia di Caserta.

A seguire, i giovani Maria Zagaria, Giovanni Scialdone e Emanuela Tessitore, premiati dal Capo dello Stato come “Alfieri della Repubblica” per l’impegno e la generosità in favore del mondo della cultura, del salvataggio di vite umane e della comunità scolastica, saranno invitati a raccontare l’esperienza vissuta e a portare un messaggio ai propri coetanei.

La cerimonia proseguirà in Piazza Vanvitelli, dove si esibiranno l’orchestra e il coro del Liceo classico e musicale “Domenico Cirillo” di Aversa, con l’esecuzione di alcuni brani.

Di seguito, l’elenco degli insigniti:

Vittima del Terrorismo/Medaglia d’oro - Sergente Maggiore Capo dell’Esercito Italiano Luca Patrizio (CALVI RISORTA), attualmente in servizio presso il Reparto Comando e Supporti Tattici della Brigata Garibaldi di Caserta. Impegnato nella missione “Antica Babilonia” in Iraq,  il 6 aprile 2004, nella città di Nassiriya, veniva ferito a seguito di uno scontro a fuoco con gruppi armati ostili. Con decreto del Presidente della Repubblica del 21 aprile 2023, è stato insignito dell’onorificenza di “vittima del terrorismo”, con concessione della medaglia d’oro.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Graduato Aiutante dell’Esercito Italiano Maurizio Paolella (FALCIANO DEL MASSICO), attualmente in servizio presso il 17^ Reggimento Addestramento Volontari “Acqui”. Nel corso della carriera ha partecipato a missioni internazionali di pace, conseguendo numerosi riconoscimenti, tra i quali la medaglia NATO per il servizio nell’ex Jugoslavia e il Nastrino Covid-19 per l’impegno durante l’emergenza pandemica.  

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Maggiore dei Carabinieri Massimo Esposito (MADDALONI), attualmente Comandante della Compagnia Carabinieri di Maddaloni. Si è arruolato nel 1997 ed ha prestato servizio presso il ROS di Bologna, le Compagnie Carabinieri di Cassino e Sestri Levante e il Comando provinciale dei Carabinieri di Ravenna. Nel corso della carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali la medaglia d’argento al merito di lungo comando, la croce d’oro per anzianità di servizio, la croce del Ministero della Difesa per la missione di pace in Bosnia Erzegovina e 2 medaglie NATO per missioni di pace all’estero.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Luogotenente carica speciale dei Carabinieri Corrado Di Matteo (CASERTA), in congedo dal 2023, si è arruolato nel 1986. Ha prestato servizio come Vice Comandante della Stazione dei Carabinieri di Ganzirri, presso il Nucleo Radiomobile del Comando provinciale dei Carabinieri di Messina e il 7^ Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano. Nel corso della carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali la medaglia commemorativa per il soccorso alle popolazioni della Valtellina colpite dall’alluvione del 1987.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Brigadiere capo qualifica speciale dei Carabinieri Giovambattista Filippo (CASERTA), attualmente in servizio presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Caserta, Ufficio Sezione Operazione e Logistica. Si è arruolato nel 1983 ed è stato assegnato alla Stazione dei Carabinieri di Caserta. Nel corso della carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali la croce d’argento per anzianità di servizio.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Luogotenente carica speciale dei Carabinieri Natale Giuseppe Diglio (SANTA MARIA A VICO), attualmente è assegnato come ufficiale di polizia giudiziaria presso la Procura Distrettuale Antimafia di Napoli. Si è arruolato nel 1986 ed ha prestato servizio presso la Stazione di Roma-Salaria, il Nucleo Operativo della Compagnia di Roma-Parioli, il Comando Generale dell’Arma/Stato Maggiore.Nel corso della carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali la croce d’argento e la croce d’oro per anzianità di servizio.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Maresciallo ordinario dei Carabinieri Francesco Caputo (LUSCIANO), attualmente assegnato al Gabinetto del Ministro della Difesa. Si è arruolato nel 2004 ed ha prestato servizio presso la Stazione Carabinieri di Martirano Lombardo, la Compagnia Carabinieri di Lamezia Terme, la Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura del Tribunale di Napoli Nord, la Stazione Carabinieri di Aversa e la DIA - Centro operativo di Salerno.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Brigadiere Capo qualifica speciale dei Carabinieri Luigi Piccirillo (SANTA MARIA CAPUA VETERE ), attualmente è assegnato al  Comando della Legione Carabinieri Campania di Napoli. Ha prestato servizio nelle aree colpite dal sisma nel Centro Italia e sull’isola d’Ischia. Nel corso della carriera, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali il diploma di benemerenza con medaglia per l’attività prestata nell’emergenza alluvioni, la croce d’oro per anzianità di servizio e la medaglia di bronzo concessa dal Presidente della Repubblica ai benemeriti della scuola di cultura e dell’arte.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Dipendente della BNL di Caserta Gennaro Stroppolatini (SANTA MARIA CAPUA VETERE ), ha ricevuto la Stella al Merito del Lavoro e un premio per l’impegno profuso nelle politiche di inclusione dalla Direzione Generale della BNL. Impegnato in campo culturale, musicale, artistico e sociale, è Presidente dell’Associazione “Amici di Palazzo San Carlo”, che collabora  con la Fondazione del Teatro San Carlo di Napoli, componente del consiglio direttivo del FAI di Caserta e di “Mix City”, associazione per l’inclusione e la valorizzazione delle diversità.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Brigadiere capo della Guardia di Finanza Mauro Faraone (CAIAZZO), attualmente assegnato al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta. Si è arruolato nel 1987 ed ha prestato servizio in vari reparti, come la Tenenza di Linate, il Nucleo di Polizia Tributaria di Milano, Terni e Benevento. Nel corso della carriera, è stato destinatario di numerosi riconoscimenti, tra i quali  la croce d’argento e la croce d’oro per anzianità di servizio.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Vice Brigadiere della Guardia di Finanza Prisco Roberto Fusco (SAN PRISCO), si è arruolato nel 1994. Ha prestato servizio presso l’Ufficio legislativo ed è stato poi assegnato al Gabinetto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, al servizio motociclisti. Nel corso della carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali la croce d’oro per anzianità di servizio e la medaglia commemorativa per interventi di pubbliche calamità.

Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana - Appuntato scelto qualifica speciale della Guardia di Finanza Ernesto Campochiaro (AVERSA), si è arruolato nel 1998 ed ha prestato servizio presso il Comando Gruppo di Ponte Chiasso, partecipando ad operazioni di contrasto allo spaccio di stupefacenti, in materia antiriciclaggio e controllo di monopoli e accise. Successivamente, è stato assegnato al Gabinetto del Ministro della Giustizia e al Senato della Repubblica. È stato, poi, trasferito al III Gruppo Roma, con compiti di vigilanza presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana - Dipendente del comune di Maddaloni Ciro Materazzo (MADDALONI). Responsabile della Sezione Ambiente ed Ecologia e Coordinatore delle Guardie Ambientali del comune di Maddaloni. Nel corso della carriera si è distinto per la dedizione profusa nella tutela dell’ambiente. È socio dell’Associazione Nazionale Protezione Animali Natura ed Ambiente, di cui è referente per le attività operative sul territorio regionale.

Alfieri della Repubblica:

Maria Zagaria “per l’impegno e la tenacia con i quali ha sostenuto il suo progetto di realizzare una biblioteca a Casal di Principe, obiettivo raggiunto grazie a una mobilitazione che ha coinvolto la città e il mondo della cultura” (CASAL DI PRINCIPE).

Giovanni Scialdone “per avere, senza esitazione, praticato manovre di rianimazione su una persona in arresto cardiaco salvandole la vita. Per la costanza con cui si impegna in un’opera di sensibilizzazione sul valore delle manovre salvavita e sulla cultura del soccorso” (VITULAZIO).

Emanuela Tessitore “per l’impegno e la generosità con cui si è messa a disposizione della comunità scolastica nei mesi più difficili della pandemia. Il carattere con cui ha supportato i compagni di classe più bisognosi l’ha resa fonte di ispirazione per tanti coetanei” (SUCCIVO).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica: 16 casertani insigniti delle onorificenze

CasertaNews è in caricamento