rotate-mobile
Attualità San Marcellino

Un centro civico nell'ex 'asilo degli orrori'

Progetto da oltre 900mila euro per ridonare lo spazio alla cittadinanza

Un centro civico nel convento di Santa Teresa del Gesù Bambino a San Marcellino. E’ partito ufficialmente l’iter per la realizzazione con l’Ente guidato dal sindaco Anacleto Colombiano che vuole ridonare alla popolazione una struttura storica della città finita qualche mese fa nella disponibilità dell’Ente. Forse il nome, così, non dice nulla ma è il tristemente famoso ‘asilo degli orrori’ nel quale 4 suore avrebbero picchiato sui genitali alcuni bambini finendo poi a processo, conclusosi con la condanna (in rito abbreviato) a due anni per tutte e 4. Quella scuola materna diventerà presto un luogo per la collettività, riqualificato per ospitare una sala consiliare, una ludoteca e anche una biblioteca ma “il sogno è quello di poter finalmente realizzare un asilo nido comunale, che potrebbe essere un risultato eccezionale ed inimmaginabile per la nostra amministrazione a favore della comunità”. Il sindaco Anacleto Colombiano è entusiasta e ha la gioia negli occhi quando parla di un progetto che “ridarà vita ad una struttura che ha anche un ampio verde e che si trova nel cuore della nostra città. Diventerà il centro nevralgico della vita amministrativa, e sarà uno spazio di aggregazione anche culturale da ‘regalare’ alle future generazioni”. E come se non bastasse il primo cittadino sottolinea un altro fondamentale risultato, quello di “aver ottenuto questo mutuo da 915mila euro dalla Cassa Depositi e Prestiti, e a San Marcellino per problemi di bilancio questo non accadeva da ben 19 anni. Oggi siamo qui a festeggiare un traguardo storico per San Marcellino”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un centro civico nell'ex 'asilo degli orrori'

CasertaNews è in caricamento