Centri estivi, il Comune perde i soldi del governo. I 5 Stelle sul piede di guerra

I pentastellati pretendono chiarezza dall'amministrazione comunale del sindaco Piatto

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Frignano

Il Comune di Frignano perde i fondi per povertà educativa e centri estivi. Sulla questione è intervenuto il gruppo Agorà 5 Stelle che in una nota ha spiegato: "Si tratta dei finanziamenti previsti nel decreto Rilancio del nostro Governo per progetti volti a contrastare la povertà educativa, implementando le opportunità culturali ed educative dei minori, attività destinate ai nostri piccoli concittadini di età compresa fra i 3 e i 14 anni per tutto il periodo estivo. Ventinove sono i Comuni della nostra provincia a cui arriveranno finanziamenti per oltre 1,4 milioni di euro. In seguito a comunicazioni dell'8 giugno 2020 dalla Regione Campania al Comune di Frignano, l'amministrazione comunale, attraverso gli uffici competenti, avrebbe dovuto procedere alla compilazione di una elementare scheda (entro il 10 giugno 2020) affinché fosse manifestato l'interesse a ricevere tali fondi".

"Nelle ultime ore è stato reso noto l'elenco dei Comuni interessati e dei fondi stanziati per ciascuno di esso: il Comune di Frignano non risulta fra questi - continuano i pentastellati - Si aprono due scenari: il primo è che la nostra Amministrazione non abbia interesse a recepire finanziamenti per attività di tale promozione sociale e culturale così da non avanzare alcuna richiesta; il secondo è che, pur avendo proceduto alla compilazione, il nostro Comune non sia presente nell'elenco dei beneficiari in seguito ad un errore formale dal Ministro per Pari Opportunità e Famiglia o dallo stesso Comune nella trasmissione dei dati. Abbiamo segnalato la vicenda all'Anci Campania che, manifestando piena collaborazione e disponibilità, ha tenuto a specificare che da giovedì 18 giugno ha aperto un canale rivolto ai Comuni non presenti in elenco e pronti a presentare ricorso, così da richiedere una nuova ripartizione dei fondi. Indovinate? L’amministrazione comunale non ha mosso alcun passo in avanti".

"Vogliamo chiarezza - concludono - Finanziare attività di promozione culturale, per una cifra che si aggira attorno ai 35mila euro, è un'opportunità offerta dal nostro Governo da non dover perdere assolutamente. Significherebbe dare finalmente l'opportunità di attivare campi estivi ed iniziative sociali di rilievo, in maniera gratuita e coinvolgendo le associazioni del territorio, rivolte a tutti i nostri piccoli concittadini e alle loro famiglie che dopo innumerevoli sacrifici meritano un piccolo svago per i propri figli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento