menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comandante della municipale Negro e l'assessore Laurenza con uno dei campionatori installati a Marcianise

Il comandante della municipale Negro e l'assessore Laurenza con uno dei campionatori installati a Marcianise

Sei centraline "anti-puzza" per monitorare tutta la città

Arrivano i campionatori dopo le ronde. Velardi: "Operazione storica"

Arrivano le centraline Arpac a Marcianise per verificare l'origine dei cattivi odori che si avvertono in città durante la notte. Insomma dopo le ronde da parte di sindaco ed assessori sono state adottate misure concrete con l'installazione delle apparecchiature.

Si tratta, spiega il sindaco Antonello Velardi, di cinque campionatori passivi, posizionati nei punti cardine di Marcianise, oltre ad una centralina fissa con un'elaborazione dati più sofisticata messa nella zona di San Giuliano. In questo modo l'intera città sarà sotto controllo con il monitoraggio che durerà per un mese, poi si tireranno le somme. 

"L'operazione - rivela il sindaco Velardi sulla sua pagina Facebook - è condotta dall'Arpac con il supporto tecnico della nostra polizia municipale. La pratica è stata seguita dall'assessore Cinzia Laurenza con il contributo di tutti gli altri assessori. Ho personalmente ringraziato i vertici dell'Arpac e dell'Ufficio di gabinetto della Presidenza della Regione Campania per la massima attenzione dedicata a Marcianise con questa operazione, unica nel suo genere. A latere, sono stati preparati dei questionari che saranno consegnati ai marcianisani per acquisire ulteriori informazioni utili: della diffusione se ne occuperanno le associazioni di volontariato da tempo attive a Marcianise sul fronte della tutela dell'ambiente, validissimo supporto in questa massiccia azione messa in atto". 

Poi prosegue: "Si tratta di un'operazione storica per Marcianise. Finora mai, ribadisco mai, era stato messo in campo questo apparato: i controlli svolti nel passato sono stati parziali, su fette specifiche di territorio, non esaustivi e non così sofisticati dal punto di vista scientifico.

Ovviamente vi terrò informati passo passo degli sviluppi: resterò in città tutta l'estate, al servizio di quelli che non possono permettersi le vacanze e di quelli che (giustamente) in vacanza ci vanno. L'ambiente resta la priorità per la mia amministrazione, senza se e senza ma. L'hanno capito fuori Marcianise, l'hanno capito anche a Marcianise: restano a criticare solo i soliti noti, della prima e dell'ultima ora. Stupidi. Dovrebbero almeno capire che sull'ambiente non esistono distinzioni: le malattie, comprese quelle neoplastiche, prima di svilupparsi non chiedono né il permesso né l'appartenenza politica. Né si pongono il problema se sei amico o no di Velardi. Un sindaco che semplicemente si batte per la sua terra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lite mamma-prof ripresa in un video: “Incomprensioni superate”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento