rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità Sessa Aurunca

L’ex centrale nucleare del Garigliano sarà riconvertita coi soldi del Recovery

Il progetto inserito nel piano del governo Draghi. E’ in fase di smantellamento da oltre 20 anni

L’ex centrale nucleare del Garigliano sarà riconvertita grazie ai soldi del Recovery plan. Nel piano approvato dal governo di Mario Draghi è infatti annunciato un intervento nella struttura di Sessa Aurunca che è in fase di smantellamento da oltre 20 anni.

"All'interno del Recovery vi è la previsione di un importante intervento per l'area nord della provincia di Caserta: la riconversione dell'ex centrale elettronucleare del Garigliano, inaugurata nel 1964 e fermata già nel 1978, in fase di smantellamento dal 1999” afferma il senatore casertano Agostino Santillo, vicepresidente del gruppo M5.

"Si tratta di una bellissima notizia per l'Intera area circostante, in quanto sarà possibile recuperare pienamente e nella massima sicurezza un'area delicatissima anche e soprattutto da un punto di vista ambientale. L'intervento - continua Santillo - verrà realizzato nell'ambito della prevenzione antisismica prevista dal Recovery Art. È fondamentale, infatti, in un Paese a forte rischio sismico, mettere in sicurezza obiettivi il cui danneggiamento potrebbe comportare ingenti rischi per la popolazione, oltre che costi esorbitanti per la messa in sicurezza. Col Recovery ci giochiamo la partita del nostro futuro - ha concluso Santillo - noi del movimento 5 stelle saremo vigili e attenti rispetto ad ogni euro speso per i nostri concittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ex centrale nucleare del Garigliano sarà riconvertita coi soldi del Recovery

CasertaNews è in caricamento