rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Cesa

‘Soldi scomparsi’, il Comune fa causa alla Regione

L’Ente guidato dal governatore De Luca non ha versato una parte del finanziamento

I lavori di manutenzione straordinaria ed adeguamento alle norme di sicurezza con eliminazione delle barriere architettoniche agli edifici e palestre comunali di Cesa, per un importo complessivo di 371.923.66 euro, è stato portato a termine ma c’è un problema: gli ultimi 58mila euro che la Regione Campania deve versare nelle casse dell’Ente non sono ancora arrivati.

E visto che i creditori ‘spingono’ per ricevere le proprie spettanze, la giunta comunale guidata dal sindaco Enzo Guida ha deciso di proporre un’azione contro la Regione guidata dal presidente Vincenzo De Luca. In pratica il Comune ha previsto 221.923,66 euro come mutuo contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, mentre 150mila euro dovevano essere di contributo regionale, solo che per adesso dalla Regione sono arrivati solamente 92.104,52 euro “esponendo così il Comune – si legge nella delibera di giunta - ad un disavanzo rispetto alle somme impegnate nei capitoli di spesa di 57.895,48 euro”.

A questo punto, dopo il ricorso per decreto ingiuntivo presentato ad inizio anno dal direttore dei lavori, l’esecutivo ha deciso di incaricare un legale “affinché curi e tuteli gli interessi dell’Ente”. Fino ad oggi il Comune di Cesa, in virtù dell’opera realizzata, ha provveduto e sta provvedendo ad anticipare ai creditori gli importi oggetto dell’intervento attingendo alle risorse di bilancio, con conseguente aggravio di spese a carico dell’Ente ma non può andare oltre e quindi c’è bisogno di un esperto in materia giudiziaria che chieda chiarezza in Regione Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Soldi scomparsi’, il Comune fa causa alla Regione

CasertaNews è in caricamento