"Il Mibact vuole inserire il Castello di Carlo V nel sistema museale nazionale"

La deputata dei 5 Stelle, Iorio: "È in corso l’elaborazione di una bozza di protocollo di intesa per gli interventi di restauro e adattamento"

La deputata del M5s, Marianna Iorio

"Il Mibact è disponibile ad inserire il Castello di Carlo V, ubicato all'interno dello stabilimento militare Pirotecnico di Capua, nel sistema museale nazionale". Ad annunciarlo è la deputata casertana del Movimento 5 stelle, Marianna Iorio che spiega: "E' arrivata la risposta all'interrogazione presentata dopo un confronto con alcuni cittadini del territorio, una visita condotta di persona e il recepimento di molte istanze, provenienti da associazioni e gruppi locali che ne chiedono la valorizzazione, al fine di rendere il bene fruibile come attrattiva turistica e culturale, anche in un’ottica di gestione partecipata e condivisa". 

"Il Mibact intende agevolare l’attuazione di progetti sinergici e contribuendo a individuare soluzioni efficaci - continua Iorio - Il proposito è quindi quello di enucleare il castello dallo stabilimento militare unitamente ad alcune palazzine adibite a uffici e alle aree antistanti per permettere l’ingresso ai visitatori. È in corso quindi l’elaborazione di una bozza di protocollo di intesa fra le amministrazioni interessate per gli interventi di restauro e di adattamento compatibili con la natura dei beni, compresa la dotazione delle risorse occorrenti, anche allo scopo di poter qualificare il complesso in questione come area di interesse storico culturale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La fase di realizzazione vedrà il coinvolgimento anche di Difesa Servizi oltre a tutti gli organi tecnici competenti. Il documento di valorizzazione sarà oggetto di bando utile all’individuazione di soggetti pubblici o privati che abbiano interesse ad investire risorse nel progetto. "Il processo è quindi iniziato ma non sarà di durata breve in ragione di tutti gli adempimenti necessari per il buon esito dell’operazione - conclude Marianna Iorio - Continuerò a seguire il dossier da vicino con contatti ed incontri periodici con tutti gli attori coinvolti in modo da poter condividere con voi tutti i passi che porteranno alla valorizzazione e alla piena fruizione del bene da parte di tutti i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI Tre eletti sicuri, il quarto ad un passo. Rebus sui resti per gli altri seggi

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento