menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Navigator in sciopero della fame, Pd contro De Luca: “Firmi le assunzioni”

Il circolo di Maddaloni si appella al governatore: “No alla lotta al precariato sulla pelle di 471 persone”

“La lotta per il precariato portata avanti dal Presidente Vincenzo De Luca è giusta e condivisibile, ma non può essere condotta sulla pelle di 471 persone”. È la dura presa di posizione del circolo Pd di Maddaloni ‘Jery Masslo’ contro il governatore della Campania, da settimane al centro di una feroce polemica per la mancata firma della convenzione che permettere ai 471 navigator scelti tramite concorso, tra i quali 80 casertani, di essere contrattualizzati.

“Tra slogan e scioperi della fame, prosegue ormai da oltre 50 giorni la protesta pacifica dei navigator campani, che chiedono di essere contrattualizzati - ricordano i Dem di Maddaloni -  Si tratta di 471 persone che si sono preparate per una selezione pubblica, poi superata, e che non sono state ancora contrattualizzate per la mancata stipula della propedeutica convenzione tra Regione Campania e ANPAL”.

Per mettere fine a questa lotta senza esclusione di colpi il Pd di Maddaloni chiede a De Luca “di firmare la convenzione, stante soprattutto la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge per la stabilizzazione dei precari ANPAL. Chiediamo altresì alle federazioni casertane e campane del Partito Democratico, ai nostri rappresentanti istituzionali, al segretario Nicola Zingaretti ed al Ministro per il Mezzogiorno Peppe Provenzano di prendere posizione sulla questione e non lasciare sole queste persone”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento