Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Lavoro, il triste primato della provincia di Caserta: è terzultima in Italia

Terra di Lavoro 'maglia nera' in Campania: perse altre due posizioni in classifica rispetto al 2019

La provincia di Caserta terzultima in Italia per affari e lavoro. Il Capoluogo campano perde altre due posizioni in classifica rispetto allo scorso anno e si piazza al 105esimo posto. E' quanto emerge dalla classifica 2020 sulla qualità della vita, realizzata da 'Italia Oggi' in collaborazione con l'Università "La Sapienza" e 'Cattolica Assicurazioni', giunta alla 22esima edizione. In fondo alla classifica troviamo la provincia di Crotone (stabile al 107), poco sopra Agrigento (stabile al 106). Napoli, invece, si piazza subito dopo Caserta, al 104esimo posto. Bolzano e Bologna sono in testa alla classifica nella dimensione affari e lavoro, mantenendo le posizioni di vertice già ottenute nelle passate edizioni. Tra le grandi città se Milano si piazza al 24esimo posto (era al sesto) ma nel gruppo di testa dove la dimensione è 'buona', Roma è stabile al 72esimo nel gruppo dove la dimensione è 'scarsa'.

Sono 32 le province che appartengono al gruppo di testa, quello in cui la dimensione affari e lavoro è considerata 'buona': 6 nel Nord ovest, 19 nel Nord est, 7 nel Centro e nessuna nel Mezzogiorno e nelle isole. Nella classificazione '2' cioè 'accettabile' troviamo 18 province del Nord ovest, 3 nel Nord est (Rovigo-Gorizia e Ferrara), 10 nel centro e 3 (Teramo, Campobasso, Nuoro) nel Mezzogiorno e nelle isole. Con classificazione 'scarsa' troviamo 1 nel Nord ovest (Lodi), nessuna nel Nord est, 4 nel Centro e 15 nel Mezzogiorno e nelle isole. Con classificazione 'insufficiente' nessuna provincia nel Nord ovest, nessuna nel Nord est, 1 nel centro (Frosinone) e 20 nel Mezzogiorno e nelle isole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, il triste primato della provincia di Caserta: è terzultima in Italia

CasertaNews è in caricamento