menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La segretaria dei Giovani Democratici Claudia Frisoni

La segretaria dei Giovani Democratici Claudia Frisoni

Nuove case in via Falcone, i Giovani democratici contro Marino & Co: "Il Pd aveva detto no"

La segretaria Frisoni: "Quel progetto non porterà alcun beneficio ai giovani..."

La notizia del permesso rilasciato al costruttore Penzi di Maddaloni di realizzare un centinaio di case nella zona di via Falcone grazie alla modifica del progetto del Pua Nord non ha creato solo un problema amministrativo alla maggioranza guidata da Carlo Marino, ma anche un nodo politico. Perché contro la scelta della giunta, che ha approvato il progetto della nuova convenzione, si è schierato apertamente il gruppo dei Giovani Democratici di Caserta. 

“A nostro avviso - si legge in una nota di Claudia Frisoni, segretaria cittadina dei GD - la cementificazione di aree verdi è da escludersi a meno di un indiscutibile beneficio per la collettività, beneficio che nella convenzione così come approvata si sostanzierebbe nella realizzazione di una quota di appartamenti da destinarsi alla vendita a prezzi calmierati (inferiori a quelli di mercato). Chi, come noi, appartiene ad una generazione che non può permettersi l'acquisto di una casa, chi non ha  la possibilità di accendere un mutuo (stretto com'è nelle maglie del lavoro precario), non percepirà da detta destinazione alcun beneficio. Non è, a nostro avviso, un intervento attento ai reali bisogni delle più fragili tra le categorie sociali del Mezzogiorno contemporaneo. È tempo, piuttosto, che si inizi a discutere di come garantire il diritto alla casa ai giovani e a tutte le altre categorie sociali in difficoltà”.

Ma soprattutto la segretaria dei Giovani Democratici sottolinea come “il Coordinamento cittadino del PD di Caserta si era già espresso negativamente rispetto alla possibilità di sostenere un'iniziativa di trasformazione e sostegno alla realizzazione del PUA Nord, ci meraviglia che si sia accelerato su questo processo senza prima una discussione di indirizzo all'interno degli organi politici preposti. Discussione che, pertanto, appare quanto mai necessaria”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento