menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La casa dello studente di Aversa

La casa dello studente di Aversa

Contratto stracciato, la Casa dello Studente torna al Comune

L'appalto per i lavori al centro dell'inchiesta che ha travolto l'ex sindaco

Il commissario straordinario del Comune di Aversa Michele Lastella rende noto che l'immobile di proprietà del Comune di Aversa, denominato “ex carcere Mandamentale”, è ritornato nella piena disponibilità dell’Ente. 

L'iter amministrativo è stato curato dal responsabile del procedimento, Stefano Guarino, Dirigente dell'Area Vigilanza e ad interim del Patrimonio Comunale, che, dopo aver accertato, a seguito di vari sopralluoghi, l'inosservanza degli obblighi assunti dall'Azienda Pubblica per il Diritto allo Studio della Seconda Università degli Studi di Napoli (A.Di.S.U.), con la Convenzione Rep. n. 7725 del 5/8/2010 stipulata con l’amministrazione, ha diffidato l’ADISURC (subentrata nel frattempo all' A.Di.S.U.) a restituire l’immobile in argomento. 

La revoca della concessione è sancita espressamente dall'art. 4, comma 1, lettera b della citata convenzione, che ne prevede la rescissione anticipata in caso di “mancata prestazione del servizio abitativo in favore degli studenti universitari prolungatasi per oltre due anni accademici per cause dipendenti da volontà o negligenza” del concessionario. L'immobile, restituito dall'ADISURC libero da persone e cose, è stato nuovamente immesso nei beni disponibili dell’Ente.

Proprio la casa dello studente fu al centro dell’inchiesta che ha travolto l’ex sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro, oggi sotto processo dopo essere stato anche arrestato. In particolare secondo la Procura l’ex sindaco, quando rivestiva la carica di presidente dell'Ordine degli Architetti di Caserta, avrebbe turbato la gara d'appalto indetta dall'Adisu (Agenzia per il diritto allo studio universitario) per la ristrutturazione della Casa dello studente di Aversa, indicando un professionista a lui legato, l'ex sindaco di Riardo Nicola D'Ovidio (anch'egli arrestato e scarcerato), come membro della commissione di gara al fine di far aggiudicare i lavori - cosa effettivamente avvenuta - all'azienda dell'imprenditore Mario Martinelli, ritenuto vicino ai Casalesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    ‘Gomorra 4’ sbarca negli Usa, Saviano: “Ce pigliamm pur’ l’Ammeric!”

  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento