menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La villa confiscata a San Cipriano d'Aversa a Cipriano D'Alessandro

La villa confiscata a San Cipriano d'Aversa a Cipriano D'Alessandro

La villa del killer-pentito diventa un centro residenziale

Partiti i lavori per il progetto 'Dopo di noi'

Partiti gli interventi nella villa confiscata a Cipriano D’Alessandro, in via Madonna del Popolo a San Cipriano d'Aversa. Si tratta di una villa costruita su due livelli con ampio spazio/cortile interno. Negli anni scorsi Agrorinasce ha realizzato un progetto preliminare di housing sociale per l’importo di un milione e mezzo e consegnato la richiesta di finanziamento all’Agenzia Nazionale per i beni sequestrati e confiscato nell’ambito del Decreto Interministeriale per i finanziamenti per il recupero di beni confiscati alla camorra destinati alle emergenze abitative.

L'ìdea è quella del recupero e la valorizzazione dell’intero complesso con una destinazione sociale analoga a quella predisposta e, in particolare, per la realizzazione di un Centro residenziale e un Centro Diurno che faciliti l’aggregazione e l’inclusione sociale di soggetti affetti da disabilità grave e in particolare, quelli privi di sostegno familiare. Il titolo del progetto è appunto ‘Dopo di noi. Accoglienza e integrazione per la disabilità’, in coerenza della promulgazione della legge n.112/2016 (contenente “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive di sostegno familiare”), conosciuta dai più come la legge “del dopo di noi, partendo dal durante noi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento