rotate-mobile
Attualità Aversa

Il 'giallo' di Casa Cimarosa, inaugurata e chiusa in 24 ore

La denuncia in una istanza del Movimento 5 Stelle all'amministrazione comunale

L’apertura in pompa magna per l’inaugurazione e poi la chiusura al pubblico. Sembrerebbe essere questo il destino di ‘Casa Cimarosa’, la casa natale del grande compositore aversano restaurata e, nelle intenzioni del Comune, da aprire al pubblico.

Come denuncia però in una istanza il Movimento 5 Stelle normanno, “da notizie in nostro possesso ‘Casa Cimarosa’ non è aperta al pubblico dal giorno successivo all’inaugurazione. Quali sono programmi futuri di questa amministrazione per rendere fruibile la struttura sia ai cittadini che ai turisti?”. Nell’interrogazione presentata dal Movimento, i grillini chiedono numi alla giunta de Cristofaro in merito alle “autorizzazioni di agibilità e staticità alla data dell’inaugurazione”, sulle “tempistiche per la messa in funzione degli ausilii che permettono l’accesso alla struttura anche alle persone disabili” e i costi di ristrutturazione e restauro del piano superiore a quello inaugurato lo scorso 28 maggio.

Ma i 5 Stelle mettono nel mirino anche le iniziative del Comune guidato dal sindaco Enrico de Cristofaro in merito alla destinazione della ‘Casa Cimarosa’.  “Si parla in maniera generica di riqualificazione - accusano i grillini - proponendo un “caffè letterario”, un “museo virtuale”, una “sala concerti” senza una vera e propria idea chiara, da parte dell’amministrazione comunale, sulla destinazione finale. Il M5S ritiene doveroso intervenire con una sua proposta per evitare che anche questa volta si perda un’altra occasione. Tutto sempre e soltanto in nome e per conto del bene comune. Si propone che la ‘Casa Cimarosa’ diventi sede staccata del conservatorio San Pietro a Majella, centro di studi, documentazione e alta formazione specializzata nella musica del ‘700. La visibilità mediatica di questa nostra proposta non ha bisogno di spiegazioni ulteriori. Come è superfluo ricordare le ricadute economiche, dirette ed indotte. Inoltre si propone di dar vita ad una Fondazione che abbia, tra i suoi fini, la progettazione di un festival cimarosiano, sul modello di quello mozartiano a Salisburgo. Una settimana in cui Aversa avrebbe i riflettori di tutto il mondo accesi sulla sua storia, sul suo patrimonio culturale, sulle sue eccellenze eno-gastronomiche e sulle sue tradizioni. Il meetup M5S di Aversa assicura la sua disponibilità alla realizzazione del progetto portandone l’istanza al Governo attraverso i suoi parlamentari, il gruppo regionale campano, i consiglieri comunali dell’agro e il gruppo parlamentare europeo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'giallo' di Casa Cimarosa, inaugurata e chiusa in 24 ore

CasertaNews è in caricamento