Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Caro affitti, Caserta tra le città con gli aumenti più alti: +5% a maggio

Secondo il dossier dell'osservatorio prezzi di Idealista nel capoluogo si sfiorano gli 8 euro per metro quadro

Aumento del 5% dei canoni di locazione con un prezzo medio che si attesta intorno a 7,8 euro per metro quadro. Sono i dati che riguardano la città di Caserta rilevati a maggio dall'osservatorio di Idealista. 

A livello nazionale si registra un aumento del 2,9%, con una media di 13,9 euro a metro quadro. Tra i capoluoghi che registrano un'impennata maggiore figura, appunto, Caserta con il suo 5%. In vetta a questa classifica c'è Campobasso (+8,1%), Catanzaro (+6,5%), Rimini (+5,3%). Anche i principali mercati cittadini italiani hanno mostrato un aumento dei canoni come a Torino (3%), Napoli (1,9%), Milano (0,6%), Palermo (0,3%) e Firenze (0,2%).  Solo Roma ha registrato un calo marginale, dello 0,1%, mentre i ribassi più significativi del mese sono stati rilevati a Barletta (-9,9%), Trani (-7,7%), Chieti (-5,8%) e Asti (-4,9%).

Il canone medio nel Capoluogo è di 7,8 euro per metro quadro, mentre per quanto riguarda la provincia di Terra di Lavoro il canone medio registrato è di 6,6 euro al metro quadro. 

Milano si conferma la città con i canoni di locazione più elevati in Italia, con una media di 23,5 euro/m², seguita da Firenze (20 euro/m²), Bologna (17,3 euro/m²) e Roma (16,5 euro/m²). Anche Como, Napoli e Bolzano registrano valori superiori alla media nazionale di 13,9 euro/m² mensili, rispettivamente con 16 euro/m², 15 euro/m² e 14,7 euro/m². Al contrario, le città più convenienti per gli affittuari italiani sono Caltanissetta (4,6 euro/m²), Reggio Calabria (5,5 euro/m²) e Cosenza (5,6 euro/m²).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro affitti, Caserta tra le città con gli aumenti più alti: +5% a maggio
CasertaNews è in caricamento