Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Un ‘esercito’ di volontari per il pranzo di Pasqua: oltre 250 consegne nel casertano

Caritas e associazioni in azione per la distribuzione dei pasti alle persone bisognose

È un esercito, ma 'armato' d'amore verso il prossimo. La battaglia da combattere è quella contro l'indifferenza, la solitudine, la povertà. Dunque sorriso in volto e ceste per il pranzo al posto delle armi. Sono oltre 40 i volontari scesi in campo tra Sabato Santo e la mattina di Pasqua a Caserta e Maddaloni, per distribuire i pasti alle persone bisognose. 

Solo nel Capoluogo questa mattina sono stati consegnati ben 150 pasti. La distribuzione è avvenuta ad opera dei volontari della Caritas Diocesana di Caserta (sotto la guida del direttore don Antonello Giannotti, del vice direttore don Antimo Vigliotta, del segretario Danilo Zenga e dell'economo Ugo Tuscolano) che si sono occupati principalmente delle famiglie in difficoltà economica e dei cittadini affetti da Covid-19; dell'Opera Sant'Anna, dell'associazione 'Angeli, dell'Azione Cattolica del Buon Pastore e dell'associazione 'Il sorriso di Padre Pio' (quest'ultima si è occupata della distribuzione ai clochard della stazione di Caserta).

Nella giornata di sabato, invece, è stata la forania di Maddaloni (con otto parrocchie coinvolte) ad entrare in azione: 130 i pasti consegnati, dopo la preparazione presso la cucina della parrocchia Santa Maria Madre della Chiesa, messa a disposizione da don Gennaro Dantò.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ‘esercito’ di volontari per il pranzo di Pasqua: oltre 250 consegne nel casertano

CasertaNews è in caricamento