rotate-mobile
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Arrivano i rinforzi in carcere ma è scontro tra i sindacati

Il Provveditorato regionale annuncia un interpello regionale per rinforzare di dieci unità l’organico del Reparto del carcere di S. Maria Capua Vetere ma si arriva allo scontro

Il Provveditorato regionale dell’Amministrazione Penitenziaria di Napoli annuncia un interpello regionale per rinforzare di dieci unità l’organico del Reparto del carcere di S. Maria Capua Vetere ma il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria esprime “perplessità” alla luce della presunta autoconsegna di alcuni Agenti avvenuta questa mattina nel Reparto Nilo.

“Giulio Andreotti diceva: “A pensar male degli altri si fa peccato ma spesso ci si indovina”. Beh, è la prima riflessione che mi sovviene constatando l’incredibile coincidenza tra l’autoconsegna di alcuni agenti del Reparto Nilo del carcere di S. Maria Capua Vetere e la decisione del Provveditore penitenziario della Campania, Lucia Castellano. Resto perplesso perché il rinforzamento dell’organico della struttura detentiva sammaritana è stato al centro di diversi incontri che ho avuto personalmente con il Provveditore nel suo ufficio, a Napoli, sul quale aveva assunto precisi impegni. Per cui collegare, come qualcuno fa, la decisione del Provveditore all’estemporanea protesta di oggi è quantomeno un azzardo, come invece pare che qualche sindacato abbia fatto. Non è certo una casualità: piuttosto, mi sembra più facile che qualcuno, saputo dell’imminente decisione del provveditore Castellano, l’abbia anticipata a chi non ha perso occasione per cercare di “mettere il cappello” su questo provvedimento”. Lo dichiara Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

Il leader nazionale del SAPPE chiederà al provveditore Castellano di fare chiarezza su questa “fuga di notizie” - “c’è chi, e sarebbe eventualmente utile capirne il perché, ha un canale preferenziale negli uffici del Provveditorato di Napoli?”-, sollecitandola a chiarire quanto avvenuto ed a predisporre ogni ulteriore provvedimento utile e necessario per garantire soluzioni strutturali alle criticità del carcere di S. Maria Capua Vetere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i rinforzi in carcere ma è scontro tra i sindacati

CasertaNews è in caricamento