Carabiniere ucciso, quattro comunità lo ricordano: "E' una disgrazia immane"

Le parole di dolore e cordoglio dei sindaci di Caserta, Bellona, Piana di Monte Verna e Cascia per la tragica morte di Emanuele Reali

Emanuele Reali, il carabinieri investito e ucciso da un treno nel tentativo di catturare un ladro in fuga

Un coro unanime di dichiarazioni di dolore e cordoglio. Sono quelle delle istituzioni colpite dalla scomparsa del vice brigadiere Emanuele Reali, il carabiniere 34enne del Nucleo radiomobile di Caserta investito da un treno nei pressi della stazione del Capoluogo mentre stava cercando di catturare un ladro scappato al blitz dei militari.

Un gesto da eroe, ricordato dall’Arma che per onorarlo cita ‘La locomotiva’ di Francesco Guccini. Ma il tragico incidente che ha spezzato la giovane vita del carabiniere di Bellona ha provocato le reazioni anche dei Comuni di Caserta, Bellona e Piana di Monte Verna e delle sue comunità.

Un dolore che parte da lontano, da Cascia, in provincia di Perugia. In questo piccolo paese di 3mila anime vive infatti la famiglia del vice brigadiere, originaria di Monteleone di Spoleto. “Una disgrazia immane, Emanuele era un ragazzo eccezionale – lo ricorda il sindaco Mario De Carolis - Un dolore vero per la famiglia e per tutta la comunità. Emanuele è morto facendo il suo dovere e per questo deve essere ricordato”.

IL SERVIZIO VIDEO SULLA TRAGEDIA DI CASERTA

A ricordarlo è anche il sindaco della sua città, Bellona. “La tragedia che ha colpito la famiglia Reali è per tutta la comunità Bellonese motivo di dolore – scrive su Facebok Filippo Abbate - Esprimiamo il nostro cordoglio alla moglie, alle figlie, ai familiari e all'Arma dei Carabinieri per questo grave lutto. Onore al Vice Brigadiere Emanuele Reali deceduto durante il proprio servizio”.

Un dolore anche per Piana di Monte Verna, dove venerdì si terranno i funerali di Reali. “Esprimo sentimenti di dolore e di cordoglio alla famiglia del vice brigadiere Emanuele Reali – è il commento di cordoglio del primo cittadino Giustino Castellano - travolto da un treno in corsa mentre inseguiva un ladro in fuga. La mia vicinanza all'Arma dei Carabinieri che, ancora una volta, vede cadere un suo uomo impegnato nell'esercizio del proprio dovere. Mi unisco alla sofferenza della moglie Matilde, delle figlie e dei familiari tutti”.

Alle reazioni si aggiunge anche il sindaco di Caserta Carlo Marino, nella città capoluogo dove il vice brigadiere era operativo nel Nucleo radiomobile. “Una bruttissima giornata per Caserta – scrive il sindaco - Infinita tristezza, pensando ad Emanuele, alla sua famiglia, ai suoi amici, ai suoi colleghi, all'Arma dei Carabinieri. Vi giunga l'espressione del profondo cordoglio mio e dell'intera Città di Caserta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento