menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cantiere della bretella di San Leucio

Il cantiere della bretella di San Leucio

Apre il cantiere per la 'bretella di San Leucio' quasi 18 anni dopo il primo atto ufficiale

Il nuovo percorso si svilupperà per un km: il costo previsto è di 4 milioni di euro

Quasi 18 anni. E’ il tempo che è servito per aprire il cantiere dei lavori della bretella di San Leucio, il ‘bypass stradale’ che dovrebbe alleggerire il traffico veicolare nel centro urbano della frazione collinare di Caserta e, con esso, piazza della Seta, lo spiazzo sul quale affaccia il monumentale Belvedere, patrimonio dell’umanità, riconosciuto come tale dall’Unesco nel 1997.

Questa mattina le ruspe hanno iniziato a lavorare nei terreni in via Caprioli, a pochi metri dalla rotonda di viale I Ottobre, avviando i lavori i cui primi atti risalgono al 2002, quando fu firmato l’accordo quadro sulla viabilità tra Comune di Caserta e Regione Campania. Con oltre quattro milioni di euro finanziati, si è dovuto aspettare quasi 18 anni per poter aprire il cantiere, passando per diverse delibere di consiglio comunale (sia di Caserta che di Casagiove, comune interessato per un piccolo lembo territoriale) e provinciale. 

Schermata 2020-02-19 alle 16.51.13-2

La bretella di San Leucio permetterà di smaltire il traffico automobilistico in arrivo dalla Variante (uscita San Leucio) e diretto verso la Vaccheria, passando per la bretella che si immetterà nuovamente sulla Strada Provinciale 336 nei pressi della Clinica degli Ulivi. La strada si svilupperà per circa un km e prevederà anche la realizzazione di nuove rotonde.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento