Un campo di calcio sul bene confiscato al boss Venosa | FOTO

Il sindaco di Casapesenna De Rosa: "Da terra di camorra a terra di legalità"

Il campo di calcetto nato sul bene confiscato a Venosa a Casapesenna

Grazie al grande lavoro fatto dal Comune di Casapesenna in collaborazione con AgroRinasce l’ex centro sportivo confiscato al boss Luigi Venosa, in via Orazio, a Casapesenna, è stato riqualificato e riconsegnato alla comunità. In questo campo di calcetto tutti i ragazzi potranno giocare a calcio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Marcello De Rosa dichiara: “Casapesenna con una buona politica sul territorio è passata in pochi anni da terra di camorra a terra di legalità. Questo grande risultato è una chiara dimostrazione che volere è potere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento