Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

La Campania resta ‘zona arancione’ fino all’ultimo step

Sugli spostamenti tra comuni a Natale è scontro nel governo

La Campania resta ‘zona arancione’ fino a domenica prossima. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha, infatti, promosso da domenica in zona gialla Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte, mentre per Campania e Toscana ci sarà ancora da aspettare. La Regione guidata dal presidente Vincenzo De Luca manterrà le restrizioni fino a domenica prossima, quando poi, a meno di clamorosi colpi di scena, dovrebbe vederle scemare a poche ore dall’entrata in vigore del Dpcm di Giuseppe Conte per le festività natalizie.

Dal 21 dicembre, infatti, potranno riaprire bar e ristoranti, anche se resta ancora il dubbio relativamente agli spostamenti tra comuni per Natale, Santo Stefano e Capodanno. Dopo l’apertura che è arrivata dal Movimento 5 Stelle e dallo stesso premier Giuseppe Conte, oggi va registrato lo stop del Partito democratico. "La mia linea resta quella della  prudenza” ha sottolineato il ministro della Salute Speranza. "Non vanifichiamo i sacrifici fatti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il collega Boccia, ministro degli Affari regionali ed il presidente della Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro. "Si sta progressivamente riducendo il numero di nuovi casi in Italia e in Europa. La tendenza è alla decrescita ma il numero è ancora significativo. L’elevata incidenza e l’attuale forte impatto sui servizi sanitari - spiega l'esperto - richiedono di essere molto cauti, di evitare di ridurre in maniera significativa le misure di mitigazione, comprese quelle sulla mobilità. La situazione epidemiologica rimane grave e si raccomanda che una modulazione delle misure di mitigazione nelle regioni e nelle province autonome eviti di rilassare le misure stesse e il livello di attenzione" perché si rischia "una rapida inversione della tendenza. Dobbiamo evitare che il rilassamento delle misure adottate in questi giorni comporti una ricrescita dei nuovi casi", sottolinea Brusaferro, per il quale "nel periodo delle feste dobbiamo fare tutti gli sforzi per avere all’inizio del prossimo anno un numero di nuovi casi significativamente più basso di quello attuale, che è troppo elevato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Campania resta ‘zona arancione’ fino all’ultimo step

CasertaNews è in caricamento