Attualità

Nuove restrizioni in Campania, Brusaferro conferma: “Valutazioni in corso”. Il nodo Caserta e Napoli

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità ritiene “validi i dati” della Regione

Silvio Brusaferro dell'Istituto Superiore di Sanità

Sono ore di attesa concitata quelle che si stanno vivendo in Campania in vista delle nuove, possibili, restrizioni che potrebbero essere adottate dal ministro della Salute Roberto Speranza che, appena 24 ore fa, ha disposto nuove restrizioni per altre cinque regioni (Toscana, Liguria, Umbria, Abruzzo, Basilicata) e che oggi dovrebbe ufficializzare la propria decisone anche per la regione guidata dal presidente Vincenzo De Luca.

Che ci sia una analisi in corso lo ha confermato anche il presidente del’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro durante la conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia, il quale ha però sottolineato come dall’Iss siano ritenuti “validii dati della Campania” anche se “approfondimenti sono in atto per cogliere aspetti che potrebbero completare una analisi che è in corso".

Il nodo maggiore, in Campania, riguarda le province di Caserta e Napoli che sono quelle dove il contagio sta continuando ad aumentare nonostante varie restrizioni già adottate, e, soprattutto, sono le aree dove si stanno vivendo i maggiori problemi di assistenza ai malati: sia quelli in isolamento domiciliare (che denunciano l’impossibilità di mettersi in contatto coi Team Covid) sia quelli che avrebbero bisogno di essere ricoverati ma che non trovano posti letto liberi negli ospedali, con conseguenze anche tragiche come quelle denunciate per due pazienti, poi deceduti, a Casal di Principe.

Soprattutto nell’agro aversano la situazione è molto delicata, al punto che sono stati gli stessi sindaci a chiedere l’invio dell’esercito al governo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove restrizioni in Campania, Brusaferro conferma: “Valutazioni in corso”. Il nodo Caserta e Napoli

CasertaNews è in caricamento