Cambio al vertice dei carabinieri: Fedele sarà trasferito nella Capitale

Il maggiore 46enne lascia la Compagnia di Sessa Aurunca dopo 4 anni di permanenza, al suo posto subentra il capitano Alessia Di Rocco

Il maggiore Giuseppe Fedele

Dopo quattro anni di permanenza presso la Compagnia Carabinieri di Sessa Aurunca il maggiore Giuseppe Fedele, 46 anni originario di Gaeta, dal prossimo settembre sarà trasferito presso l'Ufficio del Capo di Stato Maggiore della Difesa a Roma. Al suo posto subentra il capitano Alessia Di Rocco, 30 anni originaria di Tivoli proveniente dal Comando del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia.

È una storia caratterizzata da un'encomiabile spirito di servizio quella che lega il maggiore Giuseppe Fedele a Sessa Aurunca e che lo ha visto insieme ai suoi militari condurre indagini di ampio respiro che hanno contribuito al raggiungimento di ottimi risultati volti al contrasto delle più svariate forme delinquenziali sul territorio aurunco. Innumerevoli le attività condotte con la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che hanno permesso di smantellare piazze di spaccio, eliminare gli ultimi residui dannosi di vecchi clan locali ed assicurare alla giustizia maltiventi di bassa lega.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ha lesinato incontri sulla legalità nei plessi scolastici il maggiore Fedele volti all'individuazione ed alla repressione del bullismo in ogni sua forma. Non ha risparmiato mai sugli utili consigli alla cittadinanza in fatto di sicurezza. A ciò si aggiunge quella parte di attività che è disconosciuta ai più, perché espletata lontana dagli onori della cronaca, dai riflettori, ma con riservatezza, discrezione ed un grande tocco umano che lascia trasparire l'uomo ancor prima che la divisa. Nei suoi uomini e in chi ha incrociato il suo cammino, un forte esempio di professionalità insieme allo spirito di sacrificio ed abnegazione che contraddistingue l'Arma dei Carabinieri, facendo in modo che i suoi innumerevoli militari semplicemente ci siano: per la gente, tra la gente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento