Si rompe la gamba per un tombino e fa causa al Comune

La donna stava andando in chiesa quando è inciampata in pieno centro

Si stava recando verso la chiesa della Madonna di Casaluce in via Roma quando, inciampando in un tombino rotto, è caduta rovinosamente a terra finendo per essere costretta al ricovero al pronto soccorso dell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa, dove i medici le hanno diagnosticato una frattura della gamba destra.

È la disavventura capitata a Teresa N., una signora di Aversa che ha deciso di citare in giudizio il Comune davanti ai giudici del tribunale di Napoli Nord per ottenere il risarcimento dei danni subiti. Secondo quanto denunciato dalla signora, la griglia del tombino si presentava con un ramo mancante, circostanza che ha provocato la caduta e la frattura della gamba.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune ha quindi deciso di resistere in giudizio, avvalendosi per la difesa dell’Ente dell’avvocato Domenico Pignetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Mamma e figlio di nuovo positivi al coronavirus dopo essere guariti

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento