Si rompe la gamba per un tombino e fa causa al Comune

La donna stava andando in chiesa quando è inciampata in pieno centro

Si stava recando verso la chiesa della Madonna di Casaluce in via Roma quando, inciampando in un tombino rotto, è caduta rovinosamente a terra finendo per essere costretta al ricovero al pronto soccorso dell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa, dove i medici le hanno diagnosticato una frattura della gamba destra.

È la disavventura capitata a Teresa N., una signora di Aversa che ha deciso di citare in giudizio il Comune davanti ai giudici del tribunale di Napoli Nord per ottenere il risarcimento dei danni subiti. Secondo quanto denunciato dalla signora, la griglia del tombino si presentava con un ramo mancante, circostanza che ha provocato la caduta e la frattura della gamba.

Il Comune ha quindi deciso di resistere in giudizio, avvalendosi per la difesa dell’Ente dell’avvocato Domenico Pignetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

  • La morsa del maltempo non lascia la provincia di Caserta: prorogata l'allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento