Attualità Aversa

Cade sul marciapiedi 'dissestato' e chiede i danni al Comune

L'Ente è chiamato a comparire dinanzi al giudice di pace anche per un'altra richiesta presentata da un automobilista

(foto di repertorio)

Il dissesto di strade e marciapiedi non dà tregua al Comune di Aversa. Sono stati infatti presentati altri due atti di citazione dinanzi al giudice di pace di Napoli Nord per sentire condannare l'Ente al risarcimento dei danni subiti da un pedone e da un automobilista. 

Il primo atto di citazione riguarda una caduta avvenuta il 26 luglio dello scorso anno in via Kennedy, all'altezza dell'intersezione con via Manzoni, nei pressi di una profumeria. La vittima è una donna che si è trovata improvvisamente a terra, mentre camminava sul marciapiedi, a causa della pavimentazione dissestata con i mattoni che si sono mossi al calpestio. L'altra richiesta di risarcimento danni è riferita, invece, ad un incidente avvenuto l'8 ottobre del 2020 in via Togliatti a causa della presenza di una buca sulla carreggiata, che ha visto coinvolto un uomo a bordo di una Peugeot 3008.

Dunque il Comune è chiamato a difendere i propri interessi in tribunale. Per questo motivo la giunta comunale, su proposta dell'assessore al Contenzioso Francesco Sagliocco, ha conferito incarico agli avvocati Domenico Pignetti e Giuseppe Nerone di resistere ai due giudizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade sul marciapiedi 'dissestato' e chiede i danni al Comune

CasertaNews è in caricamento