menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consigliere comunale di opposizione di Marcianise, Alessandro Tartaglione

Il consigliere comunale di opposizione di Marcianise, Alessandro Tartaglione

Buoni spesa, procedura ancora in stand-by. "Gravi ritardi della giunta"

Il responsabile attende l'ok per l'avviso pubblico, il consigliere di opposizione: "Arrivati 350mila euro dal Governo"

"E i buoni spesa alimentari di Marcianise?". A farsi questa domanda è Alessandro Tartaglione, consigliere comunale di opposizione di Marcianise che dopo essere stato sollecitato più volte da molti cittadini "circa i gravi ritardi con cui l'amministrazione comunale sta procedendo alla elargizione dei buoni spesa per l’acquisto di beni alimentari destinati ai nuclei familiari che si trovano in una situazione di difficoltà economica" ha cercato di fare un po' di chiarezza.

Ad oggi "l'ufficio preposto è in attesa di una delibera di giunta per poter procedere alla pubblicazione dell'avviso che contenga tutti i termini per gli aventi diritto e le modalità di invio della richiesta; come per tutti gli altri comuni, alcuni dei quali già da più di una settimana hanno pubblicato l'avviso, il Ministero degli Interni ha provveduto ad accreditare le somme spettanti già alla fine di novembre scorso presso il nostro Comune. Come l'altra volta la somma accreditata è di circa 350mila euro".

Il consigliere poi sottolinea che "ai nuclei familiari, in base alla loro configurazione, saranno elargiti buoni di varia entità e distribuiti in base al numero delle istanze che perverranno e che saranno accolte; la procedura di presentazione della domanda dovrebbe avvenire attraverso la piattaforma "Un Buono per te", promossa da Anci Campania. In questo modo i cittadini aventi diritto si vedranno accreditare l'importo direttamente sulla tessera sanitaria. Un sms di conferma arriverà sul cellulare del beneficiario, comunicando la somma spettante ed il relativo codice pin che dovrà essere fornito al negoziante al momento del pagamento; la nuova procedura dovrebbe avvantaggiare anche i commercianti che decideranno di accettare i buoni spesa poiché dovrebbero essere azzerate le commissioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento