Buoni spesa, la speranza dopo la rabbia: "50mila euro di fondi comunali per gli esclusi"

Il sindaco di Casal di Principe Renato Natale: "Stiamo cercando di reperire fondi per aiutare tutti"

Il sindaco di Casal di Principe, Renato Franco Natale

Troppe le domande per i buoni spesa arrivati in Comune e troppo pochi i 234mila euro stanziati dal Governo. E quindi come fare? Sulla graduatoria presentata dal Comune di Casal di Principe risultano esclusi quasi 350 richiedenti ma allo stesso modo è risultato necessario, secondo quanto riferito dagli uffici comunali, ammettere 164 persone senza beneficio. In poche parole: dovrebbero avere i fondi per i buoni spesa ma non li avranno perché altre 686 persone hanno priorità e quindi sono più in alto in graduatoria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi è scoppiata una vera e propria polemica degli 'esclusi' all'esterno del Municipio perché "il Comune non ci aiuta in questo momento di difficoltà" e quindi il sindaco Renato Franco Natale ha deciso immediatamente di attivarsi affinché tutti possano ricevere anche una parte dei buoni spesa per poter comprare beni di prima necessità nei prossimi giorni. La soluzione sembra essere stata trovata con la giunta che dovrà solamente approvare il documento: "Stiamo pensando di impegnare ulteriori 50mila euro di fondi comunali per aiutare anche coloro che sono stati esclusi dalla graduatoria. Con gli uffici e con i responsabili stiamo cercando di far quadrare tutti i conti perché credeteci non è affatto semplice. E' un'emergenza continua con centinaia di persone che hanno presentato domande non potendolo fare e che sono stati esclusi ma ci siamo anche trovati con una mole di lavoro straordinario che ha messo alle corde anche i nostri pochi dipendenti. Non vogliamo lasciare nessuno indietro, e stiamo facendo di tutto per aiutare i nostri concittadini casalesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Nuovo boom di contagi nel casertano, ma crescono anche i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento