rotate-mobile
Attualità Casal di Principe

Buoni spesa, le dichiarazioni false finiscono nel mirino del sindaco

Renato Natale: "I furbetti non ci sfuggiranno, chiederò anche l'aiuto della guardia di finanza per gli accertamenti"

Le richieste dei buoni spesa presentate dai cittadini di Casal di Principe finiscono nel mirino del sindaco Renato Natale che, così come fatto dal collega di Cesa Enzo Guida, non ha esitato a denunciare sui social coloro i quali hanno ben pensato di fare richiesta nonostante non ne avessero alcuna necessità. "È capitato in altre occasioni, vedi reddito di cittadinanza, ed è capitato anche ora - sottolinea il sindaco Natale - Ovviamente questo comporta un aggravio di lavoro per gli uffici, e ritarda l'elargizione dei buoni, penalizzando chi in questo momento ha veramente bisogno".

"I dipendenti comunali stanno lavorando senza sosta anche oggi sabato santo, ma ci vuole comunque un po' di tempo per elaborare tutte le domande - spiega il primo cittadino di Casal di Principe - A coloro che vivono una situazione di reale disagio, chiedo scusa per questo ritardo, ai soliti furbetti che invece pensano che ogni contributo gli tocchi solo perché sono soldi pubblici, a coloro che stanno sempre con la mano tesa, anche quando hanno le tasche piene, a coloro che non hanno alcuno scrupolo a togliere a chi ha veramente bisogno questo piccolo aiuto, io dico fate attenzione, alcuni di voi purtroppo ci sfuggiranno, non riusciremo a scoprire tutte le dichiarazioni false, ma di certo molti di voi li identificheremo e li denunceremo. Chiederò anche l'aiuto della guardia di finanza per gli accertamenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni spesa, le dichiarazioni false finiscono nel mirino del sindaco

CasertaNews è in caricamento