menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dietrofront del Comune, i buoni spesa anche ai percettori del reddito di cittadinanza

L'Ente guidato dal sindaco Marino modifica la domanda dopo le numerose proteste dei cittadini

Il Comune di Caserta fa retromarcia e apre la domanda dei buoni spesa Covid anche ai percettori del reddito di cittadinanza. E' stata infatti aggiornata la domanda per accedere alla misura di sostegno alle famiglie in difficoltà, varata dal Governo per l'emergenza coronavirus.

Tantissime erano state le proteste dei cittadini casertani sui requisiti discutibili adottati dal Comune all'interno del bando per i buoni spesa. Ma ora, per fortuna, questo problema è stato superato. Anche i percettori del reddito di inclusione o di altri sostegni pubblici (come ad esempio la cassa integrazione) potranno presentare la domanda. Per farlo bisognerà rispondere "no" al punto 6 (vedi in foto) e, a seguire, si dovrà specificare il tipo di sostegno e quanto percepito al mese.

punto 6 domanda buoni spesa caserta-2

Sulla modifica del modulo per la presentazione della domanda dei buoni spesa a fare pressione sono stati soprattutto il Centro Sociale ex Canapificio e la quarta commissione consiliare, presieduta dal consigliere comunale Roberto Peluso. Quest'ultima aveva espressamente chiesto al sindaco Carlo Marino di aprire la misura  anche ai percettori di altri sussidi pubblici, "poi sarà cura degli uffici comunali stilare una graduatoria dove si darà la priorità a chi non ha ricevuto alcun sussidio e che oggi versa in una situazione di difficoltà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento