Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Aversa

Buche killer e marciapiedi dissestati, 2 nuove cause contro il Comune

L'Ente chiamato a difendersi dinanzi al giudice di pace per gli atti di citazione presentati da un automobilista e da un pedone

Due nuovi atti di citazione contro il Comune a causa di una buca stradale e di un marciapiede dissestato. E' quanto accaduto ad Aversa dove un automobilista e un pedone hanno chiesto di essere risarciti per i danni subiti. 

La prima causa riguarda una caduta avvenuta il 5 agosto del 2020. La vittima è una donna finita a terra mentre stava percorrendo a piedi via Raffaello Sanzio, a causa del dislivello tra le mattonelle che pavimentano il marciapiede.

Il secondo atto di citazione è riferito invece ad un sinistro avvenuto il 14 dicembre dello scorso anno. Ad avere la peggio è stato un automobilista, finito con una ruota della vettura in una buca piena d'acqua mentre stava percorrendo via della Repubblica.

Due nuovi 'impicci', dunque, per il Comune di Aversa guidato dal sindaco Alfonso Golia, che ora dovrà tutelare i propri interessi in tribunale. A tal proposito la giunta comunale, su proposta dell'assessore al Contenzioso Mario De Michele, ha conferito l'incarico agli avvocati Giuseppe Nerone e Domenico Pignetti di difendere l'Ente nei due giudizi dinanzi al giudice di pace di Napoli Nord.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche killer e marciapiedi dissestati, 2 nuove cause contro il Comune

CasertaNews è in caricamento