Asfalto colabrodo in via Forche Caudine, Tenneriello interroga l'assessore

Il capogruppo di 'Maddaloni Positiva' chiede lumi a D'Alessandro sui progetti dell'amministrazione comunale per eliminare i disagi al traffico veicolare

Via Forche Caudine a Maddaloni

Asfalto colabrodo, aria irrespirabile e disagi al traffico veicolare in via Forche Caudine a Maddaloni. E' quanto denunciato dal consigliere comunale Angelo Tenneriello, all'interno di un'interrogazione a risposta orale indirizzata all'assessore allo Sviluppo urbano e ai Lavori pubblici, Giuseppe D'Alessandro. Il capogruppo di 'Maddaloni Positiva' ha chiesto all'assessore se l'amministrazione comunale sia intenzionata ad eseguire i lavori di manutenzione e riqualificazione della strada, oltre ovviamente a chiedere lumi in merito alle tempistiche necessarie per l'intervento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Su via Forche Caudine sono presenti diverse abitazioni, numerosi depositi ed esercizi commerciali - spiega Tenneriello all'interno dell'interrogazione - La strada è percorsa da un intenso traffico, costituito in gran parte da mezzi pesanti per il trasporto delle merci, che superano frequentemente il limite di velocità previsto nonostante la segnaletica verticale. Le buche e gli avvallamenti presenti sul manto stradale, al passaggio dei veicoli soprattutto quelli pesanti, causano intense vibrazioni del piano stradale con conseguente coinvolgimento dei fabbricati prospicienti la strada che subiscono sollecitazioni tali che potrebbero compromettere la staticità delle strutture - aggiunge il consigliere comunale - Nel periodo scolastico inoltre la strada è percorsa da numerosi pullman che effettuano il servizio di trasporto degli studenti all'Istituto Don Gnocchi aggravando ulteriormente il traffico veicolare. Infine la massiccia presenza di polveri dovuta al traffico rende rende l'aria molto spesso inquinata ed irrespirabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento