Boom negli agriturismi del casertano per Ferragosto

La stima di Coldiretti: "Previsione di 20mila vacanzieri in Campania con un aumento del 7%"

Pranzo in agriturismo a Ferragosto

Sono circa 450mila i vacanzieri che hanno scelto di trascorrere il Ferragosto 2019 negli agriturismi italiani all'insegna della buona tavola e del relax all'aria aperta, 20mila in Campania. E' quanto stima la Coldiretti sulla base delle indicazioni di Campagna Amica nel sottolineare che si registra un sostanziale aumento del 7% rispetto allo scorso anno.

A far scegliere l'agriturismo rispetto alle altre forme di ristorazione è certamente l'opportunità di conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all'aria aperta avvalendosi anche delle comodità e dei servizi offerti. Se la cucina è una delle ragioni principali per scegliere l'agriturismo, sono sempre più spesso offerti programmi ricreativi come l'equitazione, il tiro con l'arco, il trekking, ma non mancano attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici.

In Campania l'offerta agrituristica è sempre più ricca e variegata, con crescita continua di prenotazioni grazie al boom del turismo culturale e del turismo "green". Un successo che va dall'isola d'Ischia a Pompei ed Ercolano, da Napoli a Salerno, dalla penisola sorrentina all'amalfitana, dal Cilento alla Reggia di Caserta, dalle bellezze dell'Appennino tra Sannio e Irpinia al Matese, e tanto altro ancora grazie anche alle migliaia di appuntamenti nei piccoli borghi all'insegna del buon cibo e del buon vivere.

La rete degli agriturismi cresce insieme ad un modello di agricoltura che è presidio del territorio e custode di un patrimonio di 531 bandiere del gusto (prodotti agroalimentari tradizionali), grazie al quale la Campania è la prima regione d'Italia per biodiversità.

Nella rete degli agriturismi Campagna Amica a valorizzare la biodiversià del cibo ci sono gli agrichef, i cuochi contadini. In Campania sono presenti e censiti dalla Regione circa 600 agriturismi, con una distribuzione non omogenea nei diversi territori. Al primo posto c'è la provincia di Salerno, dove è attivo il 31% delle aziende agricole agrituristiche. Segue la provincia di Benevento con il 24%, poi la provincia di Avellino con il 17%, la provincia di Napoli con il 15% e quella di Caserta con il 13%, conclude la Coldiretti.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento