Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Bonus da 600 euro per i disabili, ad Arienzo già 35 richieste

Intanto l'assessore Vigliotti al lavoro anche per le richieste di aiuto che arrivano dalle fasce deboli per il contributo per i fitti (bando che termina l’8 maggio)

L'assessore alle Politiche sociali e all'Istruzione, Pasqualina Vigliotti

L’amministrazione comunale di Cervino, guidata dal sindaco Gennaro Piscitelli, è in campo dall'inizio marzo con diverse iniziative a sostegno delle fasce più deboli e delle persone che vivono sole. Con la chiusura delle scuole la situazione è diventata serissima. Il sindaco Piscitelli unitamente all'assessore alle Politiche Sociali e all'Istruzione, Pasqualina Vigliotti, hanno, in primis messo in piedi una task force di volontari per andare in aiuto delle persone più fragili, anziani innanzitutto, con una serie di iniziative: dalla spesa e farmaci a domicilio per chi non può uscire, al gruppo di volontariato, colonna portante ed ausilio irrinunciabile per i Comuni, spesso ingessati per mancanza di fondi, di personale e da eccesso di burocrazia.

In questi giorni l'assessore Pasqualina Vigliotti, ha portato a termine l’iter burocratico relativo ai bandi, con relative domande, rivolti alle fasce deboli. Con termini ristretti si è riusciti ad avere un eccellente risultato: 44 disabili gravi con richieste di sussidio già approvate dalla Regione Campania. Intanto si sta lavorando al bando che scade il 18 maggio rivolto ai disabili e ai bambini autistici in età scolare (presenti da mercoledì già 35 richieste) e alle richieste di aiuto che arrivano dalle fasce deboli per il contributo per i fitti (bando che termina l’8 maggio).

"Essere assessore rappresenta una grossa responsabilità, perché ci si deve prendere cura di tutti i cittadini del proprio Comune, non solo dal punto di vista economico e sociale ma, soprattutto, dal punto di vista umano – dichiara l’assessore Pasqualina Vigliotti - Ricoprire questo ruolo in una situazione di grande difficoltà come questa, implica un notevole impegno fisico e mentale che non può e non deve avere tregua. Per quanto mi riguarda, occuparmi del bene dei miei cittadini è un piacere ma, soprattutto, rappresenta un vero onore, poiché non vi è nulla di più nobile che servire la propria comunità. Passerò a breve a fare attività con gli studenti dell’IC 'Enrico Fermi' che non ho dimenticato, belle sorprese sono riservate a tutti loro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus da 600 euro per i disabili, ad Arienzo già 35 richieste

CasertaNews è in caricamento