Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Casaluce

Poste sventrate da una bomba e mai riaperte, il caso sulla scrivania del ministro

Interrogazione di Giovanna Petrenga a Patuanelli per riattivare almeno l'ufficio mobile

Casaluce senza un ufficio postale da quando la filiale di via Vittorio Emanuele venne "sventrata" da una banda di malfattori che, per tentare il colpo, fece saltare in aria tutto. Nei giorni scorsi la questione è finita anche sul tavolo del ministro Stefano Patuanelli grazie ad un'interrogazione della senatrice di Fratelli d'Italia Giovanna Petrenga

Secondo il resoconto della parlamentare a metà febbraio Poste Italiane aveva garantito l'attivazione di uno sportello mobile che, dopo meno di un mese, sarebbe stato disattivato a causa del mal funzionamento dei servizi igienici. "Ad oggi i cittadini di Casaluce sono costretti a recarsi presso gli uffici postali di Teverola, un comune distante 2,5 chilometri, con i conseguenti notevoli disagi". Una situazione resa ancor più grave dall'emergenza Covid. Di qui la richiesta al ministro di "sollecitare una riapertura ad horas dell'ufficio mobile già attivato". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste sventrate da una bomba e mai riaperte, il caso sulla scrivania del ministro

CasertaNews è in caricamento