rotate-mobile
Attualità Macerata Campania

"Bollo non dovuto imposto dagli uffici comunali. Pronti a denunciare alla Finanza"

L'esposto al sindaco del presidente dell'associazione di volontariato: "Servono certificati per l'ammissione al beneficio alimentare"

Esposto al sindaco di Macerata Campania Stefano Cioffi per segnalare i disservizi dell'ufficio anagrafe che chiede il pagamento dell'imposta di bollo anche quando non è dovuta. E' quanto ha protocollato Francesco Marocco, presidente dell'associazione "Servizio di Volontariato Sociale" che si occupa dell'assistenza a persone e famiglie indigenti.

"L'ufficio Anagrafe di Macerata Campania continua ad imporre in modo eccessivo l'imposta di bollo su certificati richiesti", spiega Marocco, tra cui quelli per l'ammissione ai benefici alimentari. Per questo lo stesso Marocco si è recato in municipio lamentando "l'ostruzionismo" dell'ufficio Anagrafe. Secondo il presidente del sodalizio di volontariato, inoltre, quell'imposizione sarebbe illegittima in quanto l'ente richiedente i certificati - cioè l'associazione di volontariato per conto dei cittadini che assiste - sarebbe esente dal pagamento.

Per questo Marocco ha allertato anche la Guardia di Finanza ed è pronto a denunciare all'autorità giudiziaria l'ingiusta imposizione, qualora la situazione restasse immutata. Per il momento, comunque, la volontà sembra quella di risolvere la problematica in via bonaria. "Questa missiva è per spronare il sindaco, a prendere soluzioni nei confronti dell’ufficio anagrafe affinché lo stesso dia soluzioni e no imposizioni - si legge nell'esposto con la richiesta - al Sindaco, di attivarsi e di provvedere a far ottenere quanto di diritto nei confronti dei propri cittadini a risolvere la problematica e a far rilasciare i certificati di residenza e stati di famiglia ai cittadini con esenzione da imposta di bollo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bollo non dovuto imposto dagli uffici comunali. Pronti a denunciare alla Finanza"

CasertaNews è in caricamento