Blitz dell’ex ministro Toninelli sul ponte 'chiuso' da 12 anni

Il pentastellato all'attacco: "Il progetto era la chiave per accedere ai fondi da utilizzare per i lavori alla struttura, ma il Comune ha bloccato l'iter"

L'ex ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli sul Ponte Nuovo sul Volturno a Capua

L'ex ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, arriva a Capua per affrontare l'annosa questione relativa al Ponte Nuovo sul Volturno. La struttura fu chiusa alla circolazione dei mezzi pesanti nel 2008 dal Comune (che istituì al contempo anche il senso unico) e poi sequestrata a settembre del 2018 dalla Procura della Repubblica a causa dell'allarmante stato di degrado strutturale riscontrato dai tecnici e ad oggi non è stata ancora trovata una soluzione per la riapertura al traffico veicolare. 

“Siamo di fronte al classico ma drammatico paradosso italiano - ha affermato l'ex ministro del Movimento 5 Stelle - I soldi ci sono: lo Stato ha creato dei fondi per aiutare la Campania sulle infrastrutture locali. Il progetto era la chiave per accedere ai fondi, ma il Comune ha bloccato l'iter e adesso scarica le responsabilità sugli altri. Dunque il voto del 20 e del 21 settembre è fondamentale, così come è fondamentale fare trasparenza sulle responsabilità. Riprendiamoci le nostre risorse votando le persone che hanno dimostrato di essere capaci. Se c’è la volontà politica di fare le cose senza dover avvantaggiare qualcuno in particolare, i cantieri partono e le infrastrutture vengono tenute in sicurezza”.

Ad accompagnare l'ex ministro sul Ponte Nuovo a Capua sono stati i consiglieri comunali pentastellati Roberto Caiazzo e Nunzia Miccolupi. Presenti anche il senatore Agostino Santillo, il deputato Giuseppe Buompane e il consigliere regionale uscente Vincenzo Viglione. “Tutta Terra di Lavoro passa per questo ponte - ha sottolineato Santillo - La mala gestione sia comunale che regionale non ha consentito i lavori. Continua la nostra attenzione in Parlamento su tale vicenda". A fargli eco è stato poi Viglione: "Quella del Ponte Nuovo sul Volturno è una vicenda grottesca - ha dichiarato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle - La Regione Campania non ha stanziato alcun fondo, ma ha solo incaricato gli uffici di cercare fondi per risolvere i problemi della struttura. E’ un’offesa all’intelligenza di chi aspetta delle soluzioni, una presa in giro per i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento