menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I vigili del fuoco bloccano il biodigestore. Ma la società chiede una 'deroga'

Nuova richiesta alla Regione Campania per poter continuare l'iter per la realizzazione dell'impianto

Per i vigili del fuoco il biodigestore nella zona industriale di Gricignano di Aversa "non s'ha da fare", citando Alessandro Manzoni e i suoi 'Promessi sposi'. Solo che dalla società 'Ambyenta Campania' non l'hanno presa per niente bene questa cosa ed hanno chiesto alla Regione Campania una sorta di 'deroga' per poter comunque avere la "conferma del procedimento, indipendentemente dal rilascio del parere del competente comando dei vigili del fuoco". 

Una richiesta, quella firmata dal legale rappresentante di Ambyenta Campania, Luca Alifano, che arriva dopo due secchi 'no' del comando provinciale di Caserta dei vigili del fuoco. Il 3 dicembre scorso è arrivato il primo preavviso di rigetto da parte dei vigili del fuoco perché "il progetto non tiene conto della nuova disciplina introdotta con Dm del 18 ottobre 2019", in pratica un nuovo decreto concernente le "norme tecniche di prevenzione incendi". Quando però l'Ambyenta ha risposto ai vigili del fuoco che il progetto tenesse conto del decreto, ecco che è arrivata una nuova nota del comando provinciale con "parere contrario per alcune lacune documentali". 

In pratica per i vigili del fuoco ad oggi, con le carte che ha a disposizione, il biodigestore non si può fare. Ma l'Ambyenta ha chiesto alla Regione Campania di valutare "separatamente" il parere dei vigili del fuoco "ferma la necessità ai fini della realizzazione/gestione dell'impianto". O comunque "in caso di risposta negativa" si chiedono "trenta giorni per produrre le integrazioni documentuli la cui necessità è evidenziata dalla nota del comando dei vigili del fuoco". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento