rotate-mobile
Attualità

De Luca difende il biodigestore: “Non ci sono alternative”

Il presidente della Regione a Caserta: “Non va contro il rilancio del turismo ma contro la stupidità degli essere umani”

Il biodigestore si deve fare. Vincenzo De Luca lo ha ribadito questa mattina a Caserta, dove ha partecipato alla Borsa Nazionale del Turismo organizzata dalla Camera di Commercio.

Ospite alla Reggia, il presidente della Regione Campania ha rilanciato. “Il biodigestore non va contro le iniziative di rilancio del turismo, ma contro la stupidità degli esseri umani. E’ uno degli impianti eco-compatibili che vengono sollecitati dall’Europa, perché se non si fanno impianti per il trattamento dell’umido bisogna fare i termovalorizzatori, non ci sono alternative, a meno che qualcuno i rifiuti non voglia mangiarseli la mattina a colazione” ha dichiarato incalzato dai giornalisti.

La 'resistenza' nel Capoluogolo, però, è più legata sull'ubicazione dell'impianto, a poca distanza dalla Reggia di Caserta. Nelle ultime ore anche il vescovo di Caserta Pietro Lagnese ha lanciato un appello al sindaco Carlo Marino affinchè venga effettuata una riflessione sulla localizzazione dell'impianto a Ponteselice, una zona molto vicina al popoloso quartiere Acquaviva, oltre che al palazzo reale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca difende il biodigestore: “Non ci sono alternative”

CasertaNews è in caricamento