rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Gricignano di Aversa

Torna l'incubo del biodigestore: "Accordo sulla proprietà dell'area"

Il comitato per il 'no' all'impianto furioso: "Giocano a nascondino scaricandosi le colpe a vicenda, mentre è in serio rischio la salute di tutti"

Torna l'incubo del biodigestore a Gricignano d'Aversa dopo lo stop del Dipartimento Ambiente della Regione Campania che ha ritenuto "non procedibile" l'istanza presentata da Ambyenta Campania. Arriva, infatti, la notizia che nessuno voleva ricevere: l'Immobiliare Grecini fa un passo indietro e trova un nuovo accordo con Infraedil S.r.l. e Ambyenta Campania, superando così la controversia della proprietà.

Ora, dunque, tutto si rimette in discussione con sempre meno tempo a disposizione per controbattere il biodigestore. A manifestare preoccupazione è il comitato "No Biodigestore Gricignano" che non ha mai mollato sulle innumerevoli lacune ambientali, urbanistiche e procedurali del progetto. 

"Nonostante il sindaco Vincenzo Santagata ci invitasse a concentrarci solo sulla questione del contratto - sottolinea il comitato in una nota - nella prima conferenza dei servizi abbiamo chiesto ufficialmente alla Regione di formulare il diniego non solo sulla motivazione inerente alla controversia della proprietà (che ritenevamo labile) ma soprattutto sulle tante criticità sollevate da un anno a questa parte. Siamo delusi dal comportamento di tutti gli attori di questo infame circo. Giocano a nascondino scaricandosi le colpe uno su l'altro, mentre è in serio rischio la salute di tutti noi. Vergogna!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'incubo del biodigestore: "Accordo sulla proprietà dell'area"

CasertaNews è in caricamento