Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Bilancio post dissesto, corsa contro il tempo per il voto in Consiglio

Arriverà in aula nell'ultimo giorno utile dopo il via libera della giunta

Con due giorni di ritardo rispetto alla ‘tabella di marcia’, la giunta di Caserta presieduta dal sindaco Carlo Marino ha approvato oggi pomeriggio (subito dopo la riunione del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza in Prefettura col ministro Sergio Costa), l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, passo fondamentale per far ripartire il Comune dopo la dichiarazione del secondo dissesto finanziario. 

La delibera, ora, dovrà essere portata velocemente in consiglio comunale prima che la stessa venga inviata al Ministero dell’Interno per la definitiva approvazione. Il consiglio comunale dovrebbe tenersi entro il 9 novembre, ultima data disponibile per evitare lo scioglimento. 

“È un bilancio – ha dichiarato il sindaco Carlo Marino – che mette un punto ai disastri del passato, agli sprechi, agli errori. Abbiamo, non con poche sofferenze, risistemato i conti ed oggi, finalmente, la città è pronta per ripartire e per essere governata, con un bilancio che mette al centro della propria programmazione i cittadini, i servizi, le fasce deboli. Credo che basti un dato: siamo partiti da un disavanzo di 22 milioni di euro, certificato dal commissario straordinario, oggi abbiamo portato il Bilancio 2018 in equilibrio. Ringrazio tutti i settori del Comune, gli assessori, a partire dal professor Pica ed i gruppi consiliari che ci hanno consentito di mettere in campo una proposta che, dopo l’approvazione da parte del Ministero, potrà diventare nei prossimi anni un modello per la governance della città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio post dissesto, corsa contro il tempo per il voto in Consiglio

CasertaNews è in caricamento