Prima il bilancio, poi le elezioni: ultimo ostacolo in Consiglio per Marino

Settimana prossima l'ultimo consiglio comunale 'decisivo' per le sorti dell'amministrazione

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

E’ stato fissato l’ultimo vero ostacolo per il sindaco Carlo Marino prima della fine del suo mandato alla guida dell’amministrazione comunale di Caserta. Il voto sul bilancio di previsione arriverà in aula il prossimo 10 settembre (in seconda convocazione per il giorno seguente, sempre alle ore 8,30 del mattino) così come deciso dalla conferenza dei capigruppo presieduta dal presidente del consiglio comunale Michele De Florio riunitasi a Palazzo Castropignano. All’ordine del giorno, prima della votazione sul bilancio, ci saranno anche le delibere relative alle aliquote e le tariffe del 2020 ed il Documento Unico di Programmazione 2020-2022. Superato quest'ostacolo, per Marino ci sarà da iniziare a lavorare in vista delle elezioni amministrative 2021, dove, a meno di clamorosi colpi di scena, dovrebbe essere ancora il leader della coalizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratterà di una seduta monotematica, mentre gli altri argomenti saranno discussi nel consiglio comunale di lunedì 28 e martedì 29 settembre, quando saranno portate al voto le mozioni presentate dai consiglieri comunali. La conferenza dei capigruppo, però, ha deciso di tenere l’elenco finale dell’ordine del giorno sospeso, fino a lunedì prossimo quando la conferenza tornerà a riunirsi per fissare nel dettaglio gli argomenti da affrontare. “Ho sottolineato nella riunione che sarebbe stato più opportuno tenere un consiglio comunale anche prima di quello convocato per la prossima settimana dedicato al bilancio di previsione 2020, vista la mole di argomenti da discutere - dichiara la capogruppo di Speranza per Caserta Norma Naim - ma purtroppo si è deciso di aggiornare i lavori pur fissando la data a dopo le elezioni Regionali. Ho tenuto a ribadire - conclude - che la priorità va data alla richiesta di informazioni da parte del sindaco sul tema del digestore, di cui l’amministrazione continua a non fornire alcuna spiegazione in barba alla trasparenza, oltre che alla proposta di variante al PRG per classificare l’area Macrico come F1”. Una mozione, quest’ultima, sottolineano dal gruppo Speranza, depositata il 23 maggio 2019, più di 16 mesi fa, e mai calendarizzata dalla presidenza del consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento